thumbnail Ciao,

I gioielli del Torino sono appetiti a Nord e a Sud, Cairo ha intenzione di tenere entrambi: "Bianchi vuole rimanere, Ogbonna seguito da dieci squadre. Ma Angelo costa tanto..."

Il numero uno granata ha fatto il punto sul mercato del proprio club da Barreto a Bianchi, passando per possibili nuovi acquisti giovani. Qualche parola anche sulla Lega.

Giornata di ingressi in Lega Calcio per i presidenti e dirigenti di Serie A. Sfilano tutti, da Galliani a Marino, da Preziosi fino ad Urbano Cairo. Il patron del Torino, che ieri ha chiuso ufficialmente per Barreto, ha parlato di altri importanti giocatori, ora come ora in maglia granata.

Il nome top è sicuramente Rolando Bianchi e il suo possibile rinnovo del contratto: "Ne parleremo a breve, non so poi cosa uscirà dall'incontro. La volontà di vederci c'è da entrambe le parti, i tempi sono maturi. Bianchi ha tutta la voglia di sentire il Torino".

La Lega spera di eleggere oggi il nuovo presidente: "Spero che arrivi la fumata bianca, ci vuole la buona volontà di tutt, penso sia possibile e sono fiducioso. Giustizia sportiva? La responsabilità oggettiva deve essere riformata e il presidente Abete sta mettendo mano per modificarla".

Il mercato torinese non è finito: "Siamo disponibili a valutare eventuali opportunità, giovani ragazzi con alto potenziale. Barreto è un obiettivo che abbiamo centrato, magari potrebbe arrivare qualche altro giocatore giovane".

Per Angelo Ogbonna c'è la fila: "Lo chiedono in tantissimi, ha almeno dieci squadre che lo cercano. Però costa tanto...". Insomma, solo davanti ad un'offerta monstre il centrale potrà lasciare la squadra di Ventura.

Sullo stesso argomento