thumbnail Ciao,

Cairo spaventa gli acquirenti cinesi con un'offerta pazzesca per il proprio capitano in scadenza di contratto. Sul piede di partenza Sansone e Brighi, poco utilizzati da Ventura.

Un Rolando Bianchi in scadenza di contratto attira 'predatori' di mercato a chilometri e chilometri di distanza, persino dalla Cina, nazione in crescita anche dal punto di vista calcistico, desiderosa di arricchire il proprio campionato di giocatori già affermati in Europa. Secondo quanto riportato da 'Tuttosport', per il capitano del Torino si sarebbe mosso il Dalian Aerbin, ma la folle richiesta di Cairo pari a 5 milioni avrebbe fatto scappare a gambe levate i potenziali acquirenti.

Rolando Bianchi quindi fino a prova contraria resterà fino a giugno. Il Palermo, altra società interssata al giocatore, al momento sta monitorando la pista Baros del Galatasaray. Con la situazione rinnovo ancora in stand-by, sembra che Cairo preferisca non perdere un attaccante affidabile come Bianchi a gennaio, mercato in cui le occasioni per rimpiazzarlo non abbondano e soprattutto dove i rischi di prendere cantonate avrebbero conseguenze ben più gravi che in luglio.

Da qui a giugno qualcosa in tal senso potrebbe anche muoversi, ma la dirigenza granata deve tenere anche in conto che essendo in scadenza, Rolando Bianchi a partire dall'1 febbraio potrà firmare con qualsiasi altra squadra a costo zero - Parma e Genoa alla finestra - e per questo ottenere un ingaggio molto più alto e della durata di più anni.

Da decifrare anche la situazione relativa a Sansone: l'attaccante ex Sassuolo non gode della fiducia del tecnico Ventura, per lui hanno bussato alla porta di Cairo Sampdoria, Chievo e Bologna. Difficile che resti a Torino anche Brighi. Di proprietà della Roma, il centrocampista interessa al Chievo, che potrebbe girare in Piemonte Cruzado, giocatore che però non ha acceso l'interesse della dirigenza granata.

Sullo stesso argomento