thumbnail Ciao,

L'attaccante rossoblù ha parlato dei suoi dodici mesi in Sardegna, tra goal, infortuni e futuro: "Spero sia arrivato il nostro momento, io mi impegnerò sempre di più".

Dopo aver girato l'Italia e il globo, a gennaio 2012 Mauricio Pinilla è stato acquistato dal Cagliari. Sei mesi straordinari per l'attaccante cileno, divenuto in pochissimo tempo idolo assoluto della tifoseria rossoblù grazie alle otto reti nelle quattordici gare disputate.

Il 2012/2013, invece, non è stato fin ora affatto soddisfacente. Tanti problemi fisici e sopratutto due soli goal in campionato. Si è parlato di un suo possibile trasferimento (Inter) nell'attuale mercato invernale? Il sudamericano non ne vuole sapere.

"Sto bene a Cagliari e spero di restare" ha affermato l'ex Palermo durante l'iniziativa Lo Stadio dei Bambini' promossa dalla società. "Bilancio qui? Sicuramente positivo, l'anno scorso ho fatto molto bene, ultimamente ho sofferto per alcuni problemi fisici ma adesso sono in forma".

La formazione sarda è tornata alla vittoria: "Con il Genoa non ho giocato per scelta tecnica ma, significa che gli altri attaccanti stanno giocando meglio e, in effetti, hanno vinto. Mi impegnerò ancora di più, la concorrenza può solo essere uno stimolo".

Ora serve continuità: "Sono consapevole che i compagni mi aspettano, siamo uniti. Domenica è arrivato il risultato, potrebbe essere la partita della svolta, ma stavamo facendo bene. Abbiamo lavorato sull'aspetto psicologico, perché il calcio è fatto di momenti, speriamo sia cominciato il nostro".

Sullo stesso argomento