thumbnail Ciao,

Il giorno dopo l'apertura del brasiliano, movimenti 'sospetti' in Via Turati: Gaetano e Dario Paolillo, agenti italiani del giocatore, fanno visita al Milan. E parte la trattativa.

In poche ore da scenario di fantamercato a trattiva concreta, tra dichiarazioni e incontri. Gaetano e Dario Paolillo, agenti brasiliani di Ricardo Kakà, si sono presentati poco dopo le 12 in Via Turati, sede del Milan, per parlare evidentemente del futuro del giocatore brasiliano. Poi, a seguire, l'annuncio di Milan Channel: i rossoneri trattano il prestito con il Real Madrid.

"Al Real, per me, non è una situazione piacevole - aveva speigato Kakà nella serata di mercoledì -. Se sono disposto a rinunciare a qualcosa per tornare al Milan? Io ho già detto che sono disponibile a trovare una soluzione con il Real, che sia bella per me e per tutti. A Milano ho vissuto bei momenti e ho degli amici qui".

Parole che hanno riacceso di colpo una pista già calda la scorsa estate, con un tentativo disperato del Milan negli ultimi giorni di agosto, che Galliani aveva raffreddato giusto poche ore prima con parole prive di speranza: "Il problema è l'ingaggio. In Italia non è qualcosa di realizzabile, nessuno potrebbe permetterselo".

Ma ci si può lavorare, ed è per questo - evidentemente - che gli agenti di Kakà hanno fatto rotta verso Via Turati per incontrare i vertici del Milan. Lo stesso giocatore non aveva escluso una sua comparsata in sede, per salutare tutti. Ma il brasiliano è subito rientrato in Spagna per riprendere gli allenamenti con il Real Madrid.

Un faccia a faccia breve, servito da preludio all'annuncio di Milan Channel: i due club trattano ufficialmente per il ritorno di Kakà in rossonero, con Silvio Berlusconi e Florentino Perez in prima linea per trovare un punto d'incontro. Ricky è cedibile per il Real, ma sempre con un occhio al bilancio.

L'idea rossonera sarebbe quella di un prestito biennale. Decisiva, come analizzato dopo l'uscita a sorpresa del brasiliano, sarà la rinuncia di Kakà ad una cospicua fetta di ingaggio. Il giocatore non potrebbe disputare la Champions, avendo già preso parte al torneo con il Real.

In casa Milan la giornata era già cominciata nel segno del mercato, con l'incontro tra Galliani e Allegri sul tema Beckham. Ma il bello deve ancora arrivare: per Kakà al Milan si fa sul serio.

Sullo stesso argomento