thumbnail Ciao,

Ancora sirene d'Oltremanica per Cavani, l'Arsenal esce allo scoperto, sentite Wenger: "Sì, mi piace, anche se costa molto..."

Il tecnico dei Gunners ha ammesso il proprio interesse per l'attaccante del Napoli, che finora in Premier era stato soprattutto al Manchester City di Mancini.

Alla nutrita schiera di estimatori di Edinson Cavani si è appena aggiunto l'Arsenal. Il tecnico dei Gunners Arsene Wenger, parlando ieri in conferenza-stampa dopo il vittorioso replay di FA Cup contro lo Swansea, ha ammesso il proprio interesse per l'implacabile bomber del Napoli, che finora in Inghilterra è stato accostato soprattutto al Manchester City.

"Cavani è un giocatore che mi piace - ha spiegato Wenger - Quello che è certo è che costa un sacco di soldi". Come si sa, per prendere l'uruguagio bisogna spendere i 63 milioni di euro previsti dalla clausola rescissoria. Non certo bruscolini, a maggior ragione in tempi di austerity come questi.

Il manager alsaziano, ad ogni modo, non perde le speranze: "Il nostro banchiere, di questi tempi, vive al mio fianco ed è pronto se dovessimo trovare il giocatore giusto. I prezzi salgono sempre all'inizio del mercato e scendono nell'ultima settimana. E come sapete, il 90% degli affari si conclude nell'ultima settimana o addirittura nelle ultime 48 ore".

Fino a giugno, il futuro del Matador sarà sicuramente un vero e proprio tormentone. De Laurentiis dovrà munirsi di molta pazienza, e magari provare ad alzare ulteriormente la suddetta clausola, in modo da scoraggiare sceicchi e magnati ai quattro angoli del pianeta.

Wenger, nel corso del suo intervento, ha parlato anche del rinnovo di Theo Walcott, che pare ormai in dirittura d'arrivo: "Spero che il tutto si sbloccherà presto, molto presto. Confido in una felice conclusione, sono ottimista al 99%, di più non posso dire ora".

Non è mancato infine un commento su Guardiola, che si è ufficialmente accordato col Bayern per la prossima stagione: "Una scelta che mi ha sorpreso, solo lui può rispondere sui motivi. Adesso avremo bisogno di una grande prestazione perchè giocheremo contro una squadra con due allenatori!", è stata la battuta ironica di Wenger, in riferimento al fatto che i suoi dovranno sfidare proprio i bavaresi agli ottavi di Champions.

Sullo stesso argomento