thumbnail Ciao,

Leonardi rassicura sul possibile addio dell'allenatore, e scongiura partenze illustri a gennaio. Complicato il discorso Pabon che sembra ormai pronto a fare le valigie.

"Resta da noi." Sono queste le parole del amministratore delegato del Parma, Pietro Leonardi, intervistato durante la trasmissione 'Campionato dei Campioni' della OdeonTv, riferendosi alle voci di mercato che vogliono l'ex Ct della Nazionale, Roberto Donadoni, come prossimo successore di Massimiliano Allegri sulla panchina rossonera.

"Milan? Resta da noi. Con lui i rapporti sono ottimi e ha acconsentito senza alcun problema a rinnovare il proprio contratto, non chiedendo un aumento. Questo indica quanto sia attaccato al club e al progetto che intendiamo portare avanti. Ci siamo anche già accordati per organizzare il ritiro estivo".

 Non mancano ovviamente allusioni agli altri possibili approdi a Milanello: "Zaccardo? Con il Milan c'è stato solo una chiacchierata, mentre per quanto riguarda Biabiany non ci è pervenuta alcuna richiesta.

Diverso invece il discorso di Dorlan Pabòn, il colombiano è ancora a secco in campionato, schiacciato ormai dalla concorrenza di Sansone e Belfodil: "Pabon potrebbe andarsene per ragioni extracalcistiche, mentre Paletta resta.

Secca risposta a chiudere il capitolo Radosevic: "Costa troppo e non cerchiamo giocatori della sua età"

Sullo stesso argomento