thumbnail Ciao,

Va bene dir di no ma basterebbe rispondere subito. Il Gala non ne può più: "Cosa sta aspettando, Sneijder? Non va bene quest'attesa, non è in linea con le nostre idee".

Milano-Instanbul sola andata? Non ancora. Wes Sneijder, in procinto di lasciare l'Inter, non pare aver ancora deciso se trasferirsi in Turchia a giocare nel Galatasaray. Le due dirigenze si sono stufate, l'olandese continua a temporeggiare e nel frattempo non si allena, segno di evoluzioni comunque vicine.

"Possiamo capire che secondo Sneijder non c'è fretta. Ma noi abbiamo fatto quello che dovevamo, trovando un accordo con l'Inter e facendo la nostra proposta" le parole di Semih Hazdenaroglu, direttore generale del Gala, a 'Bugun'. "Ho serie preoccupazioni sulla situazione e forse è vero che vuol giocare in Inghilterra".

Va bene dir di no, ma basterebbe rispondere subito: "Non capisco: cosa sta aspettando, Sneijder? Non va bene quest'attesa, non è in linea con le nostre idee. Perché ci serve una sua scelta, un sì o un no, è necessario. Altrimenti valutiamo un'altra alternativa".

Il Fenerbahçe si sarebbe inserito nella trattativa: "No, l'Inter non sarà così disonesta. Abbiamo un accordo". Il discorso è sempre lo stesso: "Non possiamo costringere nessuno a venire da noi. Stessa situazione di Kakà? Sì, anche lì provammo di tutto. Ci aspettiamo una risposta da Sneijder il prima possibile, ma alternative non ci mancano".

A 'Milliyet' ha parlato anche il connazionale Dirk Kuyt: "È una questione che riguarda il club che fa l'investimento. Ogni squadra ha le sue esigenze, so che c'è un dialogo costante tra il Galatasaray e Wes, ma parlarne ora non sarebbe giusto. Se arriva in Turchia? Vedremo...".

Dalla Turchia è un continuo flusso di notizie contrastanti. Secondo 'Milliyet' Rijkaar avrebbe sconsigliato a Sneijder la destinazione Istanbul, ragione dei tentennamenti di Wes. Oguz Altay, capo-ultras del Gala, attraverso Twitter ha invece spifferato: "Il presidente Aysal mi ha detto che tra giovedì e venerdì sarà tutto fatto". E l'intrigo continua...

Sullo stesso argomento