thumbnail Ciao,

Il presidente etneo esalta i suoi, ma ricorda l'obiettivo principale: "La salvezza è la nostra priorità, ma l'ottimo lavoro che stiamo facendo è sotto gli occhi di tutti".

Il Catania è lì, a tre punti dall'Europa. L'ultima partita con la Roma al Massimino era praticamente uno scontro diretto, che i rossazzurri hanno vinto anche soffrendo, come solo le squadre di un certo livello sanno fare. Il presidente Pulvirenti si diverte e fa sognare i tifosi, restando comunque coi piedi per terra.

"E’ un dato sotto gli occhi di tutti, che non possiamo nascondere e che, comunque, certifica la bontà del nostro lavoro. Ancora di più se si considera che per colpe nostre, ma anche per colpe altrui, alla nostra classifica qualche punto manca", ha detto il patron rossazzurro al 'Corriere dello Sport'.

Ma la suggestione europea non deve distrarre troppo gli etnei. Pulvirenti puntualizza: "La realtà è che nessuno intende farsi prendere da capogiri da queste parti: abbiamo la necessità di fare al più presto i punti che mancano per la quota che ci garantirebbe il raggiungimento del nostro obiettivo principale, la salvezza. Non staremo tranquilli fino a quando non l’avremo centrata visto che, lo dico io ma lo dicono anche i critici, la serie A si conferma il campionato più difficile del mondo".

Sulla situazione che stanno vivendo a Palermo, invece, Pulvirenti si è espresso soltanto con un laconico "no comment". Mentre per quanto riguarda Lodi ha le idee chiarissime: "Fiato sprecato, tempo perso. Non esiste una sola possibilità che il Catania modifichi in corsa il progetto tecnico avviato nel luglio dell’anno scorso e qualunque offerta è stata rispedita al mittente".

In avanti, però, arriverà qualcuno: "C’è da sostituire Morimoto e stiamo seguendo più piste, ma l’identikit del sostituto non si discosterà troppo da quello dei nostri acquisti estivi, in cui il giocatore più anziano era Frison con i suoi ventiquattro anni". E Pulvirenti dà anche un indizio: "Stavolta potrebbe non sudamericano. Ripeto, abbiamo più piste, ma potremmo prendere un giovane che gioca titolare in Europa".

Sullo stesso argomento