thumbnail Ciao,

Il portiere del Pescara, di proprietà del 'Grifone', sta stupendo tutti, tranne il suo agente: "Non sono sorpreso delle sue prestazioni". Previsto il suo ritorno a Genoa a giugno.

Vent'anni compiuti da pochi mesi e un futuro promettente che si staglia all'orizzonte. Mattia Perin, estremo difensore del Pescara, è una delle rivelazioni di questo campionato. E dopo il successo di due giornate fa a Firenze, dove il portiere nativo di Latina, ha sbarrato la porta all'intero attacco viola, nel capoluogo abruzzese non si parla d'altro che del 'nuovo Buffon'.

"L'unica differenza fra le prestazioni di Mattia al Franchi e tutte le altre di quest'anno - ha dichiarato Matteo Roggi, procuratore del giocatore - è che in quel match il Pescara ha vinto grazie alla sue parate".

Perin, cresciuto calcisticamente nel Genoa, è stato mandato a fare esperienza prima a Padova (dove nella stagione 2011-12 ha timbrato ben 25 presenze) e quindi in A in Abruzzo: "Non sono affatto sorpreso delle prestazioni di Mattia. - ha proseguito il suo agente ai microfoni di 'LoSportOnline' - Chi lo ha conosciuto fin dalle giovanili sa bene che queste sono prestazioni alla sua portata".

E dopo soli 5 mesi con la maglia dei 'Delfini' ed un ritorno scontato all'ovile a giugno, c'è già chi accosta Mattia Perin a società del calibro di Fiorentina, Napoli e Milan. Ma Roggi invita tutti alla calma: "Non c'è nulla per ora, con nessun club. Mattia in estate tornerà al Genoa, ma non detto che poi venga immediatamente ceduto. Per ora è tutto fermo e se qualcosa si muoverà - ha concluso il procuratore del calciatore - lo sapremo non prima di Aprile".

Sullo stesso argomento