thumbnail Ciao,

Il procuratore dell'esterno del Napoli, pur confermando le voci di mercato intorno al suo assistito, spiega: "Molte le squadre interessate a Zuniga, ma lui vorrebbe restare".

Juan Camilo Zuniga è ormai da più di un anno un punto fermo del Napoli targato Mazzarri, ma una flessione vissuta dal colombiano in avvio di stagione e il contemporaneo arrivo di Armero dall'Udinese, avevano fatto pensare ad un possibile divorzio tra l'esterno mancino e il club partenopeo.

Ad allontanare tale voci oggi è stato il procuratore del giocatore, Riccardo Calleri che, intervenuto ai microfoni di 'Radio Crc', ha spiegato: "Zuniga non ha bisogno di stimoli per fare bene. Stava accusando solo un po' di calo fisico dovuto ad una serie di partite giocate tra campionato, coppa Italia, Europa League e Nazionale ma adesso ha riacquistato quella brillantezza solita".

Quindi Calleri ha ammesso i contatti con altre società interessate al colombiano, precisando: "Arsenal interessato? sapete benissimo che dall'Inghilterra e dalla Spagna squadre di altissimo livello si sono interessate e si stanno interessando a Zuniga. Ma credo sia normale, come accade per Cavani, avviene anche per il mio assistito. Il colombiano interessa a tante squadre perché è duttile, sa giocare più avanzato, più arretrato e farebbe comodo ad ogni grande club".

Infine l'agente si è però mostrato decisamente possibilista sulla permanenza di Zuniga all'ombra del Vesuvio, rivelando: "Il ragazzo ha tutte le intenzioni di confermare il contratto col Napoli, ma nel calcio a volte si va avanti insieme, altre volte no. L'importante in questi casi è che ci sia la disponibilità reciproca. Il Barcellona? Non sta seguendo solo Zuniga ma anche Quintero".

Sullo stesso argomento