thumbnail Ciao,

Il patron rosanero rinvia ogni rivoluzione e rinnova la propria fiducia nel mister. Secondo l'ad la squadra, da adesso in poi, dovrà giocare ogni gara "come se fosse l'ultima".

"Andiamo avanti con Gasperini, il tecnico ha la fiducia mia e della società". Per una volta Maurizio Zamparini non tiene fede alla propria fama di mangia-allenatori ed esclude, almeno per ora, ogni ipotesi di ribaltone. Per il tecnico del Palermo, ad ogni modo, l'ultima chiamata potrebbe arrivare nel prossimo match contro la Lazio, in programma sabato alle 18.

Ieri al San Paolo è arrivata l'ennesima sconfitta per i rosanero, nella prima giornata di ritorno. Un risultato che fa recriminare Pietro Lo Monaco, ad del club siciliano: "Abbiamo sfiorato il goal in due circostanze, senza che il Napoli impensierisse in alcuna maniera Ujkani - ha spiegato ai microfoni di 'Stadionews24' - Poi il goal di Maggio, lasciato colpevolmente solo, e l'eurogoal di Inler hanno chiuso la partita. Non è comunque in partite come quella di ieri che si doveva pensare di fare punti importanti".

Per il Palermo inizia ora "un campionato col cuore in gola, ogni partita è come se fosse l'ultima, già a partire da quella con la Lazio". Meglio, però, non smarrire la fiducia: "Il campionato ce lo giochiamo in casa, la salvezza è alla nostra portata e dobbiamo ottenerla con tutti i mezzi. Dobbiamo capitalizzare al massimo le dieci partite in casa".

E poi c'è sempre il fido mercato: "Qualcosa è stato fatto per potenziare l'organico, e lo faremo ancora prima della chiusura delle liste, per far sì che la squadra possa essere competitiva per il resto del campionato".

I rosanero continuano a cercare una punta: "Chi ha gli attaccanti se li tiene stretti - ha sottolineato Lo Monaco - Anche i giocatori importanti trattati si spaventano a guardare la nostra posizione di classifica. Vogliamo comunque dotarci di qualche elemento, non demordiamo".

Prosegue anche il pressing sul portiere clivense Sorrentino: "L'offerta che ha fatto il Palermo è assolutamente irrinunciabile per il Chievo. Ci stiamo lavorando da matti".

Sullo stesso argomento