thumbnail Ciao,

Il dirigente blucerchiato spera di invertire contro i rossoneri il trand negativo nelle gare interne: "I numeri dicono che facciamo male ma da stasera spero di cambiare tendenza".

Il direttore sportivo della Sampdoria, Carlo Osti, ha parlato ai microfoni di 'Sky Sport', poco prima della sfida nel posticipo contro il Milan, garantendo che la volontà dei doriani è quella di trattenere i propri gioielli a gennaio.

"E' un bel problema avere tanti giovani bravi perchè sono seguiti da club importanti. Siamo felici di trattenerli consapevoli che potrebbero avere un futuro importante però per gennaio resteranno tutti. - ha spiegato Osti - Poli? E' uno dei ragazzi che sta facendo bene e si sta confermando a grandi livelli. Palombo? E' tornato ad essere protagonista. Si è sempre comportato da grande professionista anche quando era stato escluso, il suo rientro è fondamentale per dare esperienza a una squadra giovane".

Quindi un commento sull'andamento negativo della Samp nelle gare casalinghe. "I numeri dicono che facciamo male, però mi auguro che da stasera la Samp possa affrontare una grande quadra come il Milan con grande personalità anche con l'arrivo di Rossi spero si possa cambiare tendenza", ha auspicato il dirigente.

Infine una battuta sul paragone Icardi-Vialli, azzardato da Billy Costacurta. "Mi auguro che possa fare una carriera come quella di Vialli. - ha detto Osti - Deve crescere ancora, ha ottime potenzialità. E' presto per fare paragoni importanti".

Sullo stesso argomento