thumbnail Ciao,

I nerazzurri si preparano ad andare all'assalto di uno dei due sudamericani per sistemare il centrocampo. Intesa vicina, intanto, per l'esterno dell'Atalanta.

Vendere Sneijder per comprare. E' questo il piano (scopertissimo, va detto) dell'Inter in sede di mercato di riparazione. Solo una volta ceduto l'olandese, si potrà procedere con gli acquisti invocati da Stramaccioni per potenziare una rosa carente in diversi ruoli.

Si comincerà dal centrocampo, dove l'intenzione di Moratti è sempre quella di regalare all'allenatore un elemento capace di unire quantità e qualità. Il sogno è sempre lui, il brasiliano Paulinho, ma per convincere il Corinthians servono 20-25 milioni. Troppi per i nerazzurri che, secondo la 'Gazzetta dello Sport', puntano in alternativa all'argentino Cirigliano, accostato ultimamente alla Lazio.

Nei giorni scorsi il presidente del River Plate Passarella è stato a Milano per proporre in giro il ragazzo, valutato sui 7-8 milioni. I Millionarios, tra l'altro, vorrebbero Alvarez, che in nerazzurro non ha mai sfondato, ma gli argentini sono disposti a prenderlo solamente in prestito, soluzione che non convince la dirigenza dell'Inter.

E' probabile che alla fine sarà l'ex Velez a partire, e non Coutinho, per il quale si è fatto avanti il Southampton mettendo sul piatto 10 milioni. Moratti, ad ogni modo, è disposto a cedere soltanto uno dei due fantasisti.

A centrocampo piace anche il catanese Lodi, sul quale ci sono pure i 'cugini' del Milan. La trattativa più vicina a chiudersi, ad ogni modo, rimane quella relativa a Schelotto: tra la domanda dell'Atalanta e l'offerta interista ballano ancora quasi 2 milioni, ma l'intesa dovrebbe arrivare a breve. Gli orobici prenderebbero la metà di Livaja, che poi quasi sicuramente verrà girato in prestito al Siena.

Sullo stesso argomento