thumbnail Ciao,

La Formica Atomica tornerà al Tardini da grande ex, dopo aver giocato tanti scherzetti alla Vecchia Signora in maglia gialloblù: "Devo tanto al Parma, sarà una partita difficile".

Domenica per Sebastian Giovinco arriva una partita dal sapore speciale. 'La Formica Atomica' si prepara ad affrontare da avversario quel Parma di cui è stato il leader negli ultimi due anni. Dopo aver recato in maglia gialloblù diversi dispiaceri alla Juventus, segnando 4 goal in altrettante gare, ora il numero 12 bianconero spera di ripetersi in senso opposto.

"Devo tanto al Parma, - ha detto Giovinco a 'Sky Sport' - che mi ha rilanciato credendo in me, ma adesso gioco nella Juve: domenica farò di tutto per vincere. Mi aspetto una partita difficile, con l'arrivo di Donadoni sono ancora più compatti e difficili da battere".

Poi Giovinco ha commentato le parole del suo compagno di squadra Marchisio, che ha espresso la sua antipatia nei confronti del Napoli. "Claudio ha detto che il Napoli gli sta antipatico? E' normale che le squadre da battere risultino antipatiche, ma tutto finisce lì. - ha sostenuto - Magari io mercoledì sono risultato un po' antipatico al Milan, segnando su punizione un goal tanto bello quanto importante, visto che eravamo sotto".

Evidente la frecciata a quelli che Giovinco sul suo account Facebook definisce "rosiconi". "E' un modo simpatico per rispondere a qualche insulto, visto che sulla mia pagina non ci sono soltanto tifosi juventini", ha spiegato il giocatore bianconero.

Il discorso si sposta quindi sul mercato, con il possibile arrivo di un top player in attacco: "Drogba? Più campioni arrivano, meglio è", ha affermato Giovinco. Che conclude tracciando un bilancio della sua prima parte di stagione, in cui ha segnato complessivamente, fra tutte le competizioni, 10 reti: "Sono contento - ha spiegato il bianconero - ma siamo soltanto all'inizio. Speriamo di continuare su questa strada e di segnare qualche goal in più, alla luce delle tante occasioni che ci procuriamo".

Sullo stesso argomento