thumbnail Ciao,

L'ad rossonero ha fatto il punto sulle trattative di mercato da Boateng a Lodi, passando per Zaccardo, Drogba e il futuro dell'allenatore Max Allegri.

Quando Adriano Galliani comincia a parlare di mercato risulta essere un fiume in piena. Negli ultimi anni gennaio ha regalato sempre emozioni ai tifosi del Milan, quest'anno, però, solo tante voci e nessuna trattativa concretizzata.

"Non c'è mai stata una vera offerta per Boateng, se ci fosse stata avremmo detto di no. Il presidente del Galatasaray è arrivato solo per una visita di cortesia" le parole dell'ad rossonero prima dell'ingresso in Lega Calcio.

Chiusura, ennesima, per Balotelli: "Robinho è rimasto da noi, secondo voi il Milan può mai prendere un altro attaccante? Lodi lo abbiamo chiesto e il Catania ha detto di no, Zaccardo ipotesi tramontata. Noi vogliamo un Milan più giovane e anche un po' italiano".

Colpo di mercato? Galliani non crede: "Non penso ci saranno grandi colpi, Drogba non verrà in Italia. Allegri? Ha un contratto fino al 2014 ovviamente tutti gli allenatori sono legati ai risultati, mi sembra ovvio. Se perde 19 partite non ci sarà il prossimo anno ma sono banalità, è una cosa normale".

Chiusura riguardante lo stadio di proprietà: "Può diventare anche San Siro una volta che sei da solo, credo che a Milano bisogna avere ciascuno lo stadio di proprietà. Vedo difficile fare due stadi nuovi e abbandonare San Siro. Se l'Inter decidesse di andare via noi acquisteremo San Siro".

Sullo stesso argomento