thumbnail Ciao,

Tutti pazzi per Michu, Laudrup parla chiaro: "In pochi possono permetterselo. L'Italia? Lì pensano solo a vendere..."

Il tecnico dello Swansea ha parlato del suo bomber, ambito da mezza Europa: "Non decido io il suo prezzo, ma soltanto qualche top club potrà permettersi di acquistarlo".

A sorpresa è diventato uno dei centravanti più corteggiati d'Europa. Parliamo di Miguel Perez Cuesta, più semplicemente noto come Michu. Anche se la notorietà, a dire il vero, l'ex Rayo Vallecano l'ha conquistata soltanto quest'anno grazie all'approdo in Premier, allo Swansea. Lì ha cominciato a segnare, e non si è più fermato...

Contro il Chelsea, in Coppa di Lega, ha dato ancora una volta dimostrazione del suo killer instinct. Per la gioia di Michael Laudrup, manager degli 'Swans': "Ad inizio non avevo delle aspettative particolari riguardo Michu - ha detto -  E' davvero incredibile quello che sta facendo in termini di goal segnati, specialmente se pensate che non è mai stato un numero nove. Col Chelsea ha avuto due occasioni ed ha fatto un goal, come i veri bomber di razza".

Laudrup spera di non perderlo nel mercato di gennaio, ma allo stesso tempo è convinto che ad acquistarlo non potrà essere un club 'qualsiasi': "Non sono io a decidere il suo prezzo, ma non ci sono molte squadre che possono comprarlo. Qui in Inghiterra ce n'è qualcuna, mentre in Spagna soltanto Barcellona e Real Madrid, anche se credo non ne abbiano bisogno".

E i club italiani? "Pensano soltanto a vendere...", il pensiero dell'ex giocatore di Juventus e Lazio, che comunque potrà godersi Michu almeno fino a fine stagione: "E' felice di rimanere, e sono convinto che da qui ai prossimi sei mesi resterà con noi. In estate, poi, si vedrà..."

Sullo stesso argomento