thumbnail Ciao,

Il presidente biancoceleste ha commentato il grande momento della squadra in occasione del compleanno del club, confermando il forte monitoraggio sul mercato.

La Lazio festeggia il suo compleanno al circo, forte del grande momento che sta vivendo in tutte le competizioni. Il presidente Claudio Lotito ha commentato con grande soddisfazione quanto fatto fin qui nella stagione in corso, rivelando di voler migliorare la rosa qualora si presentasse l'occasione sul mercato.

Come riportato sulle pagine della 'Gazzetta dello Sport', ieri sera tutto l'ambiente laziale ha festeggiato il compleanno della società, fondata il 9 gennaio del 1900. Il tutto è stato svolto all'American Circus della famiglia Togni e hanno partecipato l'allenatore Petkovic, i giocatori con tanto di mogli e figli e il presidente Lotito con la dirigenza.

Dopo aver assistito allo spettacolo circense, il patron biancoceleste ha fatto il punto della situazione parlando di mercato: "A questa squadra manca solo la ciliegina sulla torta. Ma sul mercato bisogna sempre procedere con i piedi di piombo. Se comunque ci saranno le condizioni per accrescere il potenziale della nostra squadra sicuramente non ci tireremo indietro".

Lotito si toglie poi un sassolino dalla scarpa, elogiando il tecnico Vladimir Petkovic: "Non dobbiamo inseguire il nome a sensazione, ma agire senza farci forzare la mano. Ora tutti osannano Petkovic, ma la scorsa estate molti mi dicevano di cacciarlo dopo le prime amichevoli perse".

Infine lo stadio di proprietà, uno dei principali obiettivi della presidenza biancoceleste, annunciato accanto al sindaco di Roma Gianni Alemanno: "In nove anni ho realizzato tutto ciò che mi ero ripromesso di fare. Tranne una cosa: lo stadio. Che nelle mie intenzioni deve essere una casa in cui possano trovare accoglienza tutte le sezioni della Polisportiva".

Intanto, come riporta 'Il Corriere dello Sport', la Lazio fa registrare una striscia positiva davvero notevole. I ragazzi di Petkovic tengono ormai da quattro mesi un andamento regolare e costante: praticamente una marcia da Scudetto, cominciata da quella sconfitta di Catania che, ad oggi, rappresenta la svolta definitiva della stagione biancoceleste.

Un rendimento dovuto in gran parte al grande equilibrio difensivo, con la retroguardia che ha incassato appena quattro reti nelle ultime otto gare, uno in meno della Juventus e addirittura sette in meno del Napoli. I tredici risultati utili consecutivi (la terza miglior serie di sempre) hanno portato 20 punti in otto partite, mostrando una grande solidità di gioco, anche nelle situazioni più difficili.

Il mercato della Lazio potrebbe comunque partire dal centrocampo, dove servono rinforzi. I soli Hernanes, Ledesma e Gonzalez non bastano, se si considera che Ederson e Brocchi sono troppo soggetti agli infortuni, Onazi andrà in Coppa d'Africa e Cana è ormai considerato difensore. Il nome più caldo dunque è quello di Casemiro, gioiellino del San Paolo, con il quale la dirigenza biancoceleste ha un ottimo rapporto.

Il mediano brasiliano è completo perchè abbina la fase offensiva a quella difensiva, con ottima fisicità e abilità sulle palle alte. La trattativa non è ancora stata avviata, ma Casemiro ora costa meno rispetto a qualche mese fa e la Lazio vorrebbe strapparlo alla cifra di sei milioni, possibilmente con la formula del prestito con riscatto.

Sullo stesso argomento