thumbnail Ciao,

Gli spagnoli potrebbero cedere Ronaldo al Psg e prendere il Matador, che verrebbe rimpiazzato in azzurro dall'attaccante del City: non è fantamercato...

Il Napoli trema. Più passano le settimane, e più sembra essere alto il rischio che Edinson Cavani possa lasciare gli azzurri al termine della stagione. Di grandi club disposti a pagare la clausola rescissoria da 63 milioni di euro ce ne sono pochi in Europa, ma ce ne sono, e tutti di grande prestigio. La decisione finale, come spiegato da De Laurentiis, andrà al Matador, che potrebbe farsi sedurre dalle proposte di un Barcellona o di un Real Madrid.

Proprio le Merengues avrebbero fatto passi concreti per prendere il bomber uruguagio. Stando a quanto evidenziato da 'TuttoSport' - che cita fonti spagnole - pare che di recente ci sia stato un incontro a Madrid tra la dirigenza del Real e i due manager dell'attaccante, Anellucci e Triulzi. Questo il piano del club madrileno: cessione di Cristiano Ronaldo al Psg in cambio di 100 milioni e pagamento della clausola di Cavani, al quale andrebbe un quinquennale da 10 milioni netti a stagione.

Da qui a giugno, naturalmente, possono cambiare ancora tante cose, ma l'intenzione del Napoli è quella di non farsi trovare impreparato. In caso di partenza di Edi, il preferito per la sostituzione sarebbe Mario Balotelli, da tempo nel mirino del Milan. De Laurentiis sarebbe disposto ad investire parte del ricavato (35 milioni) della dolorosa cessione per prendere 'SuperMario', che in azzurro guadagnerebbe la stessa cifra percepita dall'uruguagio, ovvero 4 milioni e mezzo a stagione.

Oggi, intanto, sono previste le visite mediche per Pablo Armero, che arriva in prestito oneroso dall'Udinese (con diritto di riscatto della metà). Subito dopo il mancino colombiano firmerà un quadriennale da 1,3 milioni a stagione più bonus. Se le sue condizioni saranno buone, potrà andare in panchina già domenica contro il Palermo, che sta per accogliere invece Andrea Dossena.

Rimane problematico, invece, l'affare Calaiò. Il Siena lo cede solo a titolo definitivo, inoltre sulle tracce dell'Arciere ci sono il solito Palermo e il Torino. Il club toscano deciderà entro domani, molto probabilmente, il futuro dell'attaccante, che gli azzurri vorrebbero prendere in prestito, con riscatto legato alla qualificazione in Champions.

Infine, il capitolo difensore. Il preferito di Mazzarri rimane Astori, ma c'è ancora troppa differenza tra la domanda del Cagliari (12 milioni) e l'offerta del Napoli (8). In alternativa c'è sempre l'interista Silvestre, per il quale si è inserito il Malaga.

Sullo stesso argomento