thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Il mercato della società friulana è in pieno fermento. Si cerca un accordo con la Juve per Boakye, possibile apripista per un Muriel bianconero a Torino.

Mai come in questo gennaio 2013 l'Udinese ha affrontato la sessione correttiva di mercato con tale aggressività e, probabilmente, con una quantità di movimenti tra ingressi, partenze e prestiti/compartecipazioni varie davvero rilevante. Quel che però più conta (oltre alfatto che evidentemente i Pozzo ci tengono eccome all'ennesimo piazzamento europeo) è che alcune di queste mosse sono anche a sorpresa oltre che interne al campionato italiano.

Cercando di fare un po' di ordine, giusto allora partire con l'ultimissima in ordine cronologico: ebbene, i friulani, attraverso il diesse Larini, hanno chiesto Richmond Boakye alla Juventus. L'attuale attaccante ghanese del Sassuolo sta facendo grandicose in Serie B dopo il ritiro estivo con Antonio Conte, ed evidentemente i rapporti tra bianconeri sono più oliati che mai dopo i movimenti che hanno riguardato in estate Isla e Asamoah (e contestualmente Pasquato parcheggiato a Bologna).

Un nome, quest'ultimo, che sta tornando di moda in sede Udinese dopo che Fabbrini ha praticamente chiesto la cessione immediata anche solo in prestito: per lui c'è la fila, con in ordine di chance Sampdoria, Chievo e Lazio a contenderselo. La formula può fare la differenza che intuirne la reale destinazione, con i clivensi disponibili ad accettare la legge dei Pozzo ed eventualmente girare loro Paloschi, di proprietà Milan, giocatore ormai dai sei mesi nei radar friulani. Nel caso di cessione di Fabbrini, appunto, il rientro di Pasquato agli ordini di Guidolin resta un'opzione viva.

Sul discorso Boakye è difficile dire. Se non che la Juventus sarebbe ben lieta di vederlo all'opera in Serie A anche se non è disponibile a perderne il controllo (già a metà con il Genoa): il rumour però va oltre, visto che Marotta avrebbe in queste ore provato a bloccare Luis Muriel per giugno, missione non impossibile anche se complessa. In ballo ci potrebbe essere anche il ritorno nella propria terra d'origine da parte di Padoin, soprattutto a fine stagione, pedina ormai esperta e poco onerosa che accetterebbe di buon grado il passaggio all'Udinese qualora la Juve non lo riconfermasse nella rosa 2013/14.

Anche i difesa i movimenti di Larii e Carnevale sono continui: la sensazione è che diano per "perso" Benatia, mentre per Danilo il club fa più resistenza (forse c'è meno cassa da fare). L'anno prossimo verrà definitivamente lanciato Angella, ma ciò non frena l'idea di arrivare subito al ceko Rajnoch, giocatore alla Tomas Repka, solido, tenace, battagliero.

Attualmente gioca in Turchia nel Sivasspor e costa meno di 2 milioni. L'Udinese lo ha visionato almeno 4 volte e ne ha sempre tratto parere positivo. Resta da capire, come per altri stranieri che verranno tesserati a giugno, se alla fine sarà Udinese piuttosto che Granada o piuttosto ancora che Watford...

Sullo stesso argomento