thumbnail Ciao,

Solo il Palermo è disposto a spendere i soldi chiesti dal Chievo per Sorrentino, l'Inter si muove per Carrizo. Discorso apertissimo per Schelotto, Alvarez verso la Germania

Grande fermento in casa Inter per un mercato di riparazione che si preannuncia movimentato sia in entrata che in uscita. Dopo aver sbattutto contro il muro costruito dal Chievo per Sorrentino - le pretese dei veneti sarebbero troppo alte per l'Inter - i nerazzurri cominciano a sondare il terreno per il 'piano b', e a farlo sarebbe stato un operatore di mercato 'sui generis'.

Secondo quanto riportato dalla 'Gazzetta dello Sport', sarebbe stato Javier Zanetti a compiere il primo sondaggio telefonico con Carrizo della Lazio, estremo difensore che il Capitano conosce bene e che l'Inter vorrebbe come secondo-terzo portiere.

Altra pista calda è quella che porta a Schelotto dell'Atalanta. Inter e bergamaschi trattano la cessione, ma le parti sono ancora distanti. Percassi chiede almeno 6,5 milioni, gli uomini di Moratti ne hanno messo sul piatto 1,8 e la metà di Livaja. Già oggi potrebbe esserci un nuovo incontro.

Sul fronte cessioni appare in fermento la situazione relativa a Ricky Alvarez. Sul giocatore ci sono River e Wolfsburg con differenti offerte: gli argentini punterebbero a ottenere il prestito del fantasista, mentre i tedeschi valutano l'acquisto. L'Inter preferirebbe monetizzare, senza contare che Alvarez non gradirebbe tornare in patria da "figliol prodigo" dopo il fallimento italiano.

Con ogni probabilità tornerà alla base Longo: il giocatore, avendo presenziato con la maglia nerazzurra in stagione, non potrà cambiare nuovamente casacca. Per lui si prospetta un ruolo di vice vice-Milito. Offerte dal sudamerica per Jonathan, con il Flamengo in vantaggio sull'Internacional.