thumbnail Ciao,

Il ds del Siena Antonelli fa il punto sulle due trattative. Per l'attaccante manca l'accordo sulla formula, quanto al portoghese il Napoli dovrà fare attenzione alla concorrenza.

"La trattativa per Emanuele Calaiò è piuttosto complessa". Chi si aspettava un imminente ritorno dell'attaccante tra le fila del Napoli dovrà ricredersi. Stando alle parole del ds del Siena Stefano Antonelli, i due club dovranno lavorare ancora tanto per colmare le distanze che li separano.

"Diritto ed obbligo di riscatto? Non è un dettaglio da poco - le parole del dirigente a 'Radio Marte' - e non mi riferisco soltanto all'aspetto economico, ma anche al valore tecnico del calciatore, che per noi è molto importante".

Per chiudere eventualmente l'affare, dunque, "occorreranno altri giorni", fa sapere Antonelli, che ha parlato anche del futuro di Neto, difensore portoghese che piace agli azzurri e a mezza Europa.

"Può diventare un grande campione, ha convinto tutti. Il Napoli? E' interessato a lui, ma come parecchi club europei. Oggi non vedrò Bigon, ma probabilmente lo sentirò". Per i partenopei una speranza c'è.

Sullo stesso argomento