thumbnail Ciao,

Tanti gli obiettivi di mercato di questo Napoli: si cercano rinforzi per potenziare la già ottima rosa a disposizione di Mazzarri. Armero vicinissimo, Vargas è del San Paolo

Con il terzo posto di nuovo in tasca, figlio del roboante successo sulla Roma, in casa Napoli torna l'entusiasmo dei bei tempi, iniezione d'euforia che ha permesso di stemperare leggermente la tensione derivata dai noti fatti relativi a Scommessopoli. Il ds Bigon, armato dal presidente De Laurentiis, sembra seriamente intenzionato a potenziare in ogni reparto questo Napoli, a cominciare dalla difesa, dove si attende di scoprire quale sarà il destino del capitano Cannavaro.

Come riporta il 'Corriere dello Sport', il primo nome sulla lista della spesa è Silvestre, in comproprietà tra Inter e Palermo e utilizzato col contagocce da Stramaccioni. Gli ottimi rapporti che intercorrono tra De Laurentiis, Moratti e Zamparini fanno legittimamente pensare che una soluzione possa arrivare con una certa facilità. Altro nome che piace dalle parti di Castelvolturno è quello di Astori, ma le pretese economiche di Cellino superano gli 8 milioni messi sul piatto da Bigon.

Per quanto riguarda il centrocampo sembrava davvero questione di ore il trasferimento in Campania del colombiano Armero, ma Udinese e Napoli l'accordo definitivo non l'hanno ancora trovato. Sembra che ci sia ancora una piccola distanza da colmare, ma la volontà del giocatore è comunque quella di lasciare il Friuli per aggregarsi alla truppa di Mazzarri. L'arrivo di Armero libererà definitivamente Dossena, destinato al Palermo e sul quale Zamparini ha dichiarato: "Dossena? Arriverà ma il Napoli ce lo darà dopo la partita contro di loro".

In attacco l'unico candidato al ruolo di vice Cavani sembra essere Calaiò del Siena. Il centravanti bianconero conosce bene la piazza per aver militato tra le fila azzurre per ben quattro stagioni e le sue doti tecniche rassicurano Mazzarri. Il maggiore ostacolo al suo trasferimento è rappresentato dall'intenzione del Siena di cedere il centravanti con la formula del prestito oneroso - 300 mila euro - e con il riscatto obbliagatorio, mentre il Napoli preferirebbe un semplice prestito con diritto di riscatto.

Sul fronte partenze, sembra ormai definita la cessione in prestito - oneroso a 1,5 milioni - di Edu Vargas al San Paolo. Il presidente del club paulista Juvena Juvencio ha dichiarato a una radio brasiliana: "L'affare è ormai deciso, visto che siamo d'accordo su tutto e c'è la volontà delle parti di chiudere. Dovremmo definire entro questa settimana. Noi abbiamo molta fiducia in Vargas e siamo certi che si farà apprezzare".

Sullo stesso argomento