thumbnail Ciao,

Tre versioni differenti per una trattativa che potrebbe presto entrare nel vivo. L'ivoriano prepara la Coppa d'Africa, la Juve pensa all'affondo?

Il calciomercato di gennaio è appena iniziato ma potrebbe già aver svelato quello che sarà il grande protagonista del mese di gennaio: Didier Drogba. Come noto, l'attaccante ivoriano, negli ultimi mesi è stato accostato con insistenza ad una Juventus che avrebbe individuato in lui il famoso top player per l'attacco.

Nei giorni scorsi, Conte ha detto che l'ex Chelsea non interessa, salvo esser smentito qualche ora dopo da Beppe Marotta che, attraverso i microfoni della Domenica Sportiva ha ammesso: "Abbiamo fatto un sondaggio per Drogba e abbiamo registrato la sua disponibilità a venire. Ora andremo a verificare la disponibilità economica e poi andremo a parlarne con l'allenatore".

A complicare ulteriormente la situazione ci si è messo lo stesso Drogba che ha fornito una versione ancora diversa dei fatti: "Non ho mai detto che Juve e Milan mi stanno cercando. Ho un contratto con lo Shenhua e, se qualcuno mi vuole, deve rivolgersi al mio club. E' questa la prassi quando si fa una trattativa. Quello che è certo è che Juve e Milan sono le due squadre italiane più prestigiose, quelle dalla storia più importante. La Serie A? mi piace molto, così come mi piacciono Liga e Premier".

Chi sta dicendo dunque la verità? Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Drogba sarebbe in realtà già in possesso di un documento che lo libera dal suo club e nelle prossime ore la trattativa con la Juventus potrebbe presto entrare nel vivo. Il vero problema resta legato all'ingaggio con i bianconeri che avrebbero proposto 2,5 milioni per questa stagione, più cinque per la prossima, l'ivoriano ci starebbe pensando su

Marotta, che ha trovato il canale giusto contattando in tempi non sospetti Thierno Seydi, l'unico agente con il mandato di rappresentare Drogba, potrebbe ora decidere di attendere tutti gli eventuali sviluppi relativi alla separazione del giocatore dallo Shenhua per poi lanciare l'assalto definitivo negli ultimi giorni di mercato.

Sullo stesso argomento