thumbnail Ciao,

E' cominciato nella sede della Saras l'atteso summit della dirigenza nerazzurra per dare ad Andrea Stramaccioni gli agognati rinforzi. Ma 'Matrix' non è molto convinto...

Il piatto piange in casa Inter dopo la brutta sconfitta incassata dall'Udinese alla ripresa dopo le festività natalizie. Ed anche la classifica non se la passa benissimo, al punto che le alte sfere nerazzurre stanno ragionando sui correttivi necessari in sede di mercato per riacciuffare il treno Champions.

E' appena cominciato, infatti, l'atteso vertice di mercato dell'intero stato maggiore interista: Marco Branca e Piero Ausilio sono entrati negli uffici della Saras per fare il punto della situazione con il presidente Massimo Moratti e scremare la lista dei rinforzi richiesta da Andrea Stramaccioni.

Già preso Rocchi per l'attacco, i nomi in ballo per gli altri reparti sono noti, dal cavallo di ritorno Andreolli per la difesa, al suo compagno di squadra Sorrentino come vice Handanovic, fino a giungere - quasi tramontato l'obiettivo di lungo corso Paulinho - ai due pezzi più pregiati di questa mini campagna di rafforzamento, ovvero Ciccio Lodi e il 'Galgo' Schelotto.

E' chiaro che molto in entrata dipenderà dalla eventuale cessione del 'ribelle' Sneijder, ma è altrettanto chiaro che i nerazzurri 3-4 colpi li piazzeranno, ed anche le parole di Strama post Udine vanno in questa direzione.

Sull'intera situazione dell'Inter - dal mercato alle prospettive di classifica - si pronuncia con un certo pessimismo il grande ex Marco Materazzi, dai microfoni di 'Gazza Offside': "Lodi? Ha grandissime qualità, ma non ti porta al terzo posto. I centrocampisti forti non si muovono dalle grandi piazze a gennaio, il sacrificio va fatto a giugno.

Oggi il problema è la mancanza di qualità a centrocampo, senza Sneijder e Stankovic la squadra perde molto. Questa Inter farebbe fatica ad arrivare terza, se non rientrano tutti non credo arriverà tra le prime quattro...".

Sullo stesso argomento