thumbnail Ciao,

L'attaccante del Malaga vuole ripetere l'exploit di Pastore con la maglia del Palermo. Il Presidente Zamparini, dopo gli acquisti, chiede l'apporto dei tifosi e l'impegno dei suoi

Per Buonanotte al Palermo ormai è questione di ore: l'attaccante del Malaga parla già da giocatore rosanero: "Sono entusiasta e orgoglioso dell'interesse del Palermo - ha riportato l'edizione odierna di 'Tuttosport' -. Sono a conoscenza della trattativa tra i due club e sono in attesa di una risposta. Ho ricevuto offerte da club messicani e spagnoli, ma la mia preferenza è caduta sul Palermo, desideroso di confrontarmi con un campionato impegnativo e competitivo come quello italiano".

Ricalcare le orme di un altro argentino che in Sicilia ha scritto le pagine più importanti della sua carriera, è il sogno di Diego Buonanotte: "Conosco molto bene Javier Pastore e so quanto di buono ha fatto in Sicilia e la mia speranza sarebbe quella di regalare altrettante gioie ai tifosi rosanero". Non sono mancati nemmeno ringraziamenti nei confronti di Lo Monaco "con i suoi attestati di stima che mi hanno fatto sentire un giocatore importante".

Rinforzo in dirittura d'arrivo quindi per Gasperini che ha da poco accolto Anselmo e Dossena, con l'ex Napoli che oggi sosterrà il primo allenamento. Intanto in vista della ripresa di campionato, il Presidente rosanero Zamparini è giunto a Palermo caricare l'ambiente. "E’ un momento in cui vogliamo sentirci tutti uniti - ha riportato il 'sito ufficiale' del club isolano - e anche i tifosi devono sapere che una prova di vicinanza alla squadra la devono dare anche loro.

I nuovi acquisti mi auguro portino non tanto entusiasmo, quanto forza e concretezza. Ai giocatori ho detto che chi va via deve fare un esame di coscienza perchè non si è saputo inserire: il posto in squadra si conquista solo col lavoro e col sacrificio. Stessa regola vale per gli ultimi arrivati, nessun pedigree dà il diritto ad avere il posto assicurato. Il mercato è ancora difficile, seguiamo le trattative una per una, conto sull’esperienza di Lo Monaco e sulla voglia di rinnovarsi e migliorare della società".

Diversi nomi anche alla casella "partenze" per i rosanero: Zahavi dovrebbe tornare in Israele, mentre Labrin con ogni probabilità rientrerà in Cile. Parole dure di Lo Monaco invece per quanto riguarda Rios: "Fa bene a starsene nel suo Paese. Ho risposto così anche al suo procuratore" - ha riportato 'Tuttosport'.

"Il Palermo lo paga e profumatamente e penso che nè lui nè nessun altro calciatore possa assumere degli atteggiamenti che fanno male a se stesso e anche alla società. Ci auguriamo possa avere un bel mercato, così come lo aveva quando è arrivato. Rios è affogato in alcuni problemi personali, ma ha chiuso in una maniera non consona a quelli che sono i canoni di un professionista".

Sullo stesso argomento