thumbnail Ciao,

L'attaccante argentino, vincolato in biancoceleste fino a giugno 2014, ha espresso tutto il suo malumore postando su Twitter una frase che farà certamente discutere.

Si è trasformata in una vera e propria prigione la permanenza di Mauro Zarate alla Lazio. Nè lui, nè il suo agente sono riusciti ad abbassare le pretese di Lotito, che per il cartellino del giocatore chiede cifre spropositate per tutti i club interessati all'argentino.

Ecco quindi che per 'Maurito' l'unica speranza è attendere fino a giugno 2014, quando il suo contratto con la Lazio (finalmente) scadrà. Nel frattempo, però, Zarate si diletta a far sapere a tutti quale sarà il suo nuovo ruolo all'interno della squadra..."In partenza per Roma! A fare il pastore di Formello per un anno", ha postato su Twitter.

Un 'cinguettio', l'ennesimo da parte di Maurito, destinato a far discutere. Il giocatore, infatti, è ormai ai margini della rosa di Petkovic, e a suo modo di vedere non gli resta altro che impegnarsi in altre attività che poco c'entrano con lo giocare a pallone.

Non si è fatto però attendere la risposta di Lotito, che però ha preferito fare orecchie da mercante: "Non bado a queste cose, non seguo i social network - ha detto ai microfoni di 'Sportitalia' -  Io non rispondo perché sono i dipendenti che devono rispondere alle scelte della società e non la società che deve rispondere alle loro frasi".

Sullo stesso argomento