thumbnail Ciao,

Il procuratore getta acqua sul fuoco dopo le dichiarazioni di ieri sul futuro del 'Matador': "Ho solo detto che ci sono poche squadre in grado di pagare la clausola rescissoria".

La quiete dopo la tempesta, è proprio il caso di dirlo. Mino Raiola prova a gettare acqua sul fuoco dopo le sue dichiarazioni di ieri, nelle quali tra le righe ipotizzava un addio di Edinson Cavani dal Napoli nella prossima estate. L'agente chiarisce e dice la sua anche sul futuro di Marek Hamsik.

"Non ho mai detto che l'uruguaiano andrà via da Napoli a giugno. Ho solo detto che ci sono pochissime squadre disposte a spendere la cifra imposta dal Napoli con la clausola rescissoria - ha precisato Raiola a 'Radio Crc' - Se queste squadre cercano una punta, questa cifra sarà pagata. Detto questo, il giocatore ha un ruolo primario nelle trattative perché sta a lui dare la disponibilità a trasferirsi in un altro club".

Sul centrocampista slovacco, il procuratore invece afferma: "Non so se il desiderio di Hamsik sia quello di chiudere la carriera a Napoli - ha evidenziato l'agente di uno dei 'tenori' azzurri - Manchester City? La forza del calciatore Mancini la conosce".

Raiola, inoltre, dice la sua su due giovani di proprietà dei partenopei in lista di sbarco: "Mi risulta che il San Paolo sia interessato ad Edu Vargas. So che il cileno ha mercato e parecchie formazioni hanno chiesto informazioni su di lui. El Kaddouri al Palermo? Il Napoli non vuole darlo in prestito nel senso che è molto felice del ragazzo e il calciatore è entusiasta di Napoli, vorrebbe restare. Starà a noi valutare quale sarà la migliore soluzione per il ragazzo se restare in azzurro o andare a giocare sei mesi altrove. Per il momento, non c’è nulla di concreto".

Sullo stesso argomento