thumbnail Ciao,

L'ex bomber biancoceleste attacca: "Dopo 8 anni di Lazio lascia quella che definiva casa sua per andare in una squadra importante come l'Inter ma sapendo di avere poco spazio".

Dopo tanti anni di Lazio, Tommaso Rocchi ha scelto di cambiare. Nelle prossime ore l'attaccante dovrebbe diventare un giocatore dell'Inter, formazione nella quale ricoprirà il ruolo di vice-Milito. Una scelta, la sua, che, come ha ammesso ai microfoni di 'Radio Manà Sport', l'ex bomber biancoceleste Bruno Giordano fatica a comprendere.

"Sono sorpreso dalla scelta di Rocchi, - ha dichiarato Giordano - e non la capisco: dopo 8 anni di Lazio lascia quella che ormai definiva casa sua per andare in una squadra importante come l'Inter ma sapendo di avere poco spazio proprio come gli capitava di averne nell'ultimo periodo a Roma".

"Se avessi potuto scegliere, dovendo interrompere l'avventura laziale, - ha proseguito Giordano - sarei andato a giocare titolare in una piazza comunque di serie A come Siena o Pescara che lo avevano richiesto".

In nerazzurro invece, secondo l'ex bomber laziale, per Rocchi ci saranno poche chance di mettersi in mostra. "Non credo che con Milito, Cassano e Palacio, Tommaso abbia molte possibilità di giocare, anche se le tre competizioni in cui l'Inter è impegnata lo potrebbero favorire. - ha sostenuto - Dipende anche dal progetto tattico di Stramaccioni, il quale non schiera spesso il tridente, quindi i posti per gli attaccanti potrebbero ulteriormente ridursi. Peraltro c'è da aggiungere che in campionato, Rocchi con Petkovic le sue possibilità le avute, essendo stato impiegato dall'inizio contro Catania e Torino".

Sullo stesso argomento