thumbnail Ciao,

Il mancino dell'Udinese è virtualmente azzurro, da Siena si avvicina il ritorno dell'ex attaccante. E con i rosanero, oltre a Dossena, si pensa allo scambio Rosati-Ujkani.

L'inserimento in extremis della Fiorentina e i rumors sul Milan non bastano, Pablo Armero è virtualmente un calciatore del Napoli. L'esterno sinistro colombiano arriverà dall'Udinese, manca solo la firma. Intanto col Siena si intensificano i contatti per Emanuele Calaiò, mentre la sinergia di calciomercato col Palermo si fa sempre più calda.

L'intreccio tra friulani, partenopei e rosanero sta portando i suoi frutti: Dossena ha già trovato l'intesa con il club di Zamparini e libererà la casella al mancino di Guidolin: il giocatore ha dato la propria disponibilità, servono solo le 'griffe' sia sua che di De Laurentiis e Pozzo già d'accordo su tutto. Due le opzioni d'acquisto possibili: prestito con riscatto a 10 milioni o comproprietà libera.

Passando al reparto offensivo, l'ipotesi del ritorno di Calaiò all'ombra del Vesuvio si fa sempre più concreta. La base su cui si lavora è quella di un prestito oneroso, ma la fumata bianca con i toscani può arrivare con l'inserimento del riscatto obbligatorio nel caso di qualificazione Champions. L'arciere, non appena Vargas sarà ceduto in Brasile (Gremio o San Paolo) si appresta a diventare il 'vice' Cavani.

Nel frattempo, con il Palermo i discorsi non si limitano solo all'affare Dossena. Bigon e Lo Monaco, infatti, starebbero pensando a mettere in piedi uno scambio di portieri che prevederebbe il passaggio di Rosati in Sicilia e quello dell'albanese Ujkani alla corte di Mazzarri.

Per la difesa, invece, le carte in tavola non cambiano: in cima alla lista del Napoli figurano il portoghese del Siena Neto e Astori del Cagliari, mentre leggermente staccati compaiono i nomi di Andreolli del Chievo e dell'argentino Silvestre dell'Inter.

Sullo stesso argomento