thumbnail Ciao,

Sabatini sta per piazzare il primo colpo in uscita: quasi fatto Marquinho al Palermo. Molte richieste anche per il giovane Nico Lopez. Intanto slitta l'aumento di capitale.

Se Zeman e Baldini non perdono occasione per ripetare che l'attuale rosa della Roma è più che adeguata per concorrere ai massimi livelli e quindi non ci si deve aspettare nessun colpo in entrata a gennaio, diversa è la situazione in uscita. Anzi, lo stesso boemo ha più volte detto di desiderare una sforbiciata alla rosa ipertrofica.

Detto che per la cessione del brasiliano Marquinho al Palermo è questione di ore, anche in virtù degli ottimi rapporti tra Sabatini e Zamparini, il nome più caldo per lasciare Trigoria è quello di Maarten Stekelenburg, sempre più seconda scelta di Zeman alle spalle di Goicoechea.

Eloquenti sul malumore dell'olandese le ultime parole del suo agente Jansen: "Non sta giocando? Maarten è tornato da poco da un infortunio e la gerarchia dei portieri nella Roma non è chiara. Quello di cui si può esser certi, però, è che non rimarrà a fare il dodicesimo. Lui deve guardare alla sua carriera, alla nazionale olandese e alla coppa del Mondo nel 2014 in Brasile...".

Insomma, la volontà delle parti sembra concorde verso l'addio, ora si tratta di trovare un acquirente disposto a sborsare quei 5 milioni che la Roma chiede per il suo cartellino. Il Milan è pronto a fiondarsi sulla classica 'occasione alla Galliani', ma non a quelle cifre per un giocatore di 30 anni. La sensazione è che ci siano margini per trattare e chiudere. Sul portiere olandese ci sono peraltro anche Arsenal, Fulham e Wolfsburg.

Altro nome 'pesante' in uscita è quello di Marco Borriello, in prestito al Genoa ma il cui cartellino appartiene interamente ai giallorossi: detto del possibile clamoroso ritorno alla Juventus, sull'attaccante c'è in corso anche il pressing del Palermo, che come detto può vantare un canale preferenziale con Trigoria.

Sabatini avrebbe invece detto no al Napoli per Nicolas Burdisso, che ai partenopei - orfani dello squalificato Cannavaro - farebbe parecchio comodo nella seconda parte della stagione: ma gli azzurri sono diretti 'competitors' per l'Europa e non c'è alcuna volontà di rafforzarli. Altra possibile uscita, ma in questo caso sarebbe in ottica di crescita e minuti giocati per poi fare ritorno alla base, è quella del giovane Nico Lopez: su di lui Catania, Palermo e Siena.

Novità infine sul fronte societario: oltre al capitolo stadio, che verrà disvelato oggi in conferenza stampa congiunta Trigoria-Orlando, c'è da registrare lo slittamento dell'aumento di capitale da 50 milioni di cui si parla da più di un anno. La Roma fa capire come questo sia dovuto anche a ritardi da parte della Consob, ma valuta a questo punto di fare una sola ricapitalizzazione di 80 milioni, visto che entro il giugno 2013 ne era prevista un'altra da 30.

Sullo stesso argomento