thumbnail Ciao,

L'unico big che potrebbe partire è Spolli, richiestissimo da Napoli e Roma. Non si muoveranno Almiron, Lodi e Barrientos, il gioiellino del Bari Fedato è il nome per il futuro.

Più che botti di fine anno siamo pronti a parlare di botti di inizio anno, dando cosi il via alla sessione invernale del calciomercato, un evento atteso dai calciofili quasi quanto la chiusura dell'anno solare. “Anno nuovo vita nuova”, cosi come il mercato insomma. In casa Catania al momento si valuta con tranquillità e senza patemi d'animo, l'ottima posizione di classifica conquistata dalla squadra dell'elefante permette una visione lungimirante di tutto l'ambiente circostante.

La priorità sembra essere ancora quella relativa al vice Bergessio, un ruolo abbastanza delicato e che finora non ha trovato un vero e proprio protagonista in tal senso. La staffetta Doukara-Morimoto non ha pienamente soddisfatto le necessità della società etnea, decisa cosi dare a mister Maran il classico “usato sicuro”.

I nomi in entrata maggiormente accreditati al riguardo sembrano essere quelli di Sforzini e Ardemagni, protagonisti di un ottimo inizio di stagione in serie cadetta con le maglie di Grosseto e Modena. Molto più facile arrivare al primo, dove il Catania potrebbe mettere sul piatto della bilancia i cartellini di Keko, Doukara e Ricchiuti. Su quest'ultimo, come in tutte le sessioni invernali di mercato, le voci si moltiplicano, dato il forte interesse di Padova e Grosseto per l'appunto. Altri rumors in entrata, riguardanti il settore offensivo portano ai nomi di Longo (di proprietà dell'Inter e in rotta con l'Espanyol) e Sgrigna, quest'ultimo in scadenza di contratto con il Torino e che potrebbe rientrare nell'affare che porterebbe Morimoto in maglia granata.

Su Morimoto è vivo anche l'interesse di Pescara e Tokyo FC. Catania che segue con interesse anche le piste balcaniche che conducono al centrocampista croato Pongracic dell'Osijek e il nazionale sloveno Robert Beric, per cui però il Maribor sembra chiedere troppo (quasi 3 milioni). In uscita, oltre ai già citati Doukara, Ricchiuti, Morimoto e Keko, gli altri nomi caldi sono quelli relativi ad Augustyn, Terracciano e Potenza, con i primi due sul taccuino dell'Ascoli.

Capitolo big: Le voci insistenti su Almiron e Barrientos trovano poco spazio nel contesto della realtà, visto che il Catania non intende assolutamente privarsi dei due centrocampisti in questa sessione di mercato. Pura fantasia dunque, cosi come la cessione di Lodi all'Inter con la parziale contropartita tecnica composta dal prestito di Ricky Alvarez.

In difesa Nicolas Spolli è fortemente richiesto da Napoli e Roma , squadre disposte a pagare il cartellino del giocatore con un giovane più conguaglio (Roberto Insigne e Nico Lòpez i nomi al riguardo). Le buone prestazioni di Bellusci e Rolin potrebbero anche agevolare la trattativa, che vedrebbe poste le basi di una possibile cessione già nel mese di Gennaio, ma solo per la prossima stagione.

Per quanto riguarda i giovani il Catania vorrebbe già portare ai piedi dell'Etna il gioellino del Bari Fedato, tra l'altro in comproprietà proprio con la squadra rossazzurra, gli ottimi legami con il diesse Angelozzi potrebbero portare alla fumata bianca.

Sullo stesso argomento