thumbnail Ciao,

Sul classe 1988 portoghese ci sono Juventus, Napoli e Roma, mentre all'estero si parla degli interessamenti di Blackburn e Zenit. Tutto dipenderà dall'offerta russa...

In pochi mesi, per il bianconero Neto, si è scatenata una guerra. Asta in Italia, asta all'estero: tutti vogliono il difensore del Siena, arrivato in estate in Toscana ed ora uomo mercato assoluto nel reparto arretrato. A casa Srobur, di fatto, cominciano a capire che sarà difficile trattenerlo.

"Cosa accadrà non lo so, non ho avuto tempo di parlare di queste cose" fa spallucce Beppe Iachini, tecnico della formazione bianconera, a 'Sky Sport'. "La società farà del suo meglio per operare in questo mercato. Se ci sarà l'occasione ritoccheremo l'organico".

Ceduto un Neto, nel caso, se ne farà un altro: "Le richieste possono esserci, Neto è un ottimo giocatore come ce ne sono altri. Valuterà la società. Ci penserò quando quest'opportunità si verificherà. Possiamo pensare di prendere qualcuno in qualche reparto solo quando ci saranno delle offerte e delle partenze".

Sul classe 1988 portoghese ci sono Juventus, Milan,Napoli e Roma, mentre all'estero si parla degli interessamenti di Blackburn e Zenit. Come ovvio, il giocatore andrà a chi offrirà di più. Se i russi faranno sul serio, dunque, non ci sarà storia.

Sullo stesso argomento