thumbnail Ciao,

Falcao, Guarin, Yepes, Martinez e compagnia. Ora anche Muriel fa parte della generazione d'oro della Colombia: "Sono stato convocato in Nazionale, un punto fondamentale".

L'esplosione a Lecce, poi il ritorno alla casa base Udinese. Partito Sanchez due stagioni fa, il colombiano Luis Fernando Muriel può finalmente prenderne il posto, visto il ritorno in campo a dicembre e l'immediato goal con la maglia dei friulani.

Traccia un bilancio del suo 2012, ai microfoni de 'El Heraldo', il classe 1991 di Francesco Guidolin: "Nonostante il grave infortunio in ritiro precampionato è stato comunque un anno positivo, ho preso dimestichezza con l'ambiente del calcio italiano".

Falcao, Guarin, Yepes, Martinez e compagnia. Ora anche Muriel fa parte della generazione d'oro della Colombia: "Sono stato convocato in Nazionale, un punto fondamentale della mia carriera e l'anno prossimo vorrei tornarci a giocare".

Fino all'estate futuro in maglia bianconera, per il futuro si vedrà: "Voglio finire la stagione con l'Udinese, poi sarà Dio a decidere del mio futuro. Ho ritrovato il goal al ritorno in campo, una grande emozione. Voglio continuare così, spero di rimanere qui".

Sullo stesso argomento