thumbnail Ciao,

Lontano anni luce dalla capolista Barcellona, il tecnico portoghese è in bilico sulla panchina del Real Madrid: tra i possibili sostituti anche Marcello Lippi.

Clima desertico in quel di Dubai, clima glaciale al Real Madrid. Il Barcellona di Leo Messi, capolista, è distante anni luce dalla terza in classifica, vale a dire la formazione Blanca guidata da Josè Mourinho, più che mai in bilico.

Dalla città degli Emirati Arabi Uniti, l'allenatore lusitano ex di Inter, Porto e Chelsea, non si sbilancia sulla sua situazione nella Liga. Giunto in Asia per partecipare ad un seminario sul calcio professionistico, il tecnico non parla di addii, nè si sofferma su altro.

"Adesso non è il momento di parlare del mio futuro" ha evidenziato brevemente, sorridendo, il classe 1963 di Sètubal. Di certo la sua panchina trema più che mai, con il presidente Florentino Perez a cercare un sostituto in caso di ulteriori stop lungo l'arco della stagione.

Addio alla Liga praticamente ovvio, mentre l'ancora di salvezza dello Special One potrebbe essere rappresentata dalla Champions League: si parla di Marcello Lippi e altri sostituti momentanei in vista dell'assalto a Mancini o Ancelotti per l'estate 2013, ma se dovesse proseguire il cammino nella massima competizione europea, il  portoghese potrebbe essere confermato.

Sullo stesso argomento