thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La volontà della proprietà qatariota è quella di lasciare immutata la rosa a disposizione del manager italiano. L'eccezione potrebbe essere lo spagnolo Isco.

I trofei, finora, non sono mancati: tra questi, una Premier League vinta dopo più di quattro decenni. I soldi spesi per acquistare giocatori, neppure. Ma Roberto Mancini, manager del Manchester City, sa già che a gennaio non potrà tornare sul mercato per rinforzare una rosa che fin qui ha viaggiato a corrente alternata.

Come riporta in esclusiva l'edizione inglese di Goal.com, infatti, lo jesino non potrà disporre di tutto ciò che vorrà, nel mercato invernale, nonostante i fondi praticamente illimitati della famiglia qatariota che controlla il club. E Mancini di questo è già stato avvisato: dovrà arrangiarsi con quello che già ha in casa.

Per un giocatore la società inglese potrebbe fare un'eccezione: si tratta del 20enne spagnolo Isco, che gioca nel Malaga e ha una clausola rescissoria di circa 20 milioni di euro. Per il resto, la volontà ai piani alti del City è quella di far trascorrere la finestra invernale di mercato senza scossoni, sia in entrata che in uscita.

Mancini ogni tanto si lamenta di non avere abbastanza alternative a disposizione, ma dovrà dunque mettersi il cuore in pace e andare avanti con la rosa attuale. La medesima, bene ricordarlo, che lo scorso anno gli permise di laurearsi campione d'Inghilterra all'ultima giornata.

L'italiano è sotto pressione dopo l'indegna uscita di scena dalla Champions League, e per mantenere intatta la fiducia nei suoi confronti ha una sola soluzione: vincere nuovamente in patria. Ma non sarà facile, visto che i punti di distacco dalla capolista Manchester United sono da ieri 7.

Sullo stesso argomento