thumbnail Ciao,

L'Ad rossonero conferma che l'ex club dell'attaccante è in pole per riportarselo a casa. De Jong è invece felice di stare a Milano... "Qui gioco nel mio ruolo, davanti alla difesa"

Bando agli indugi ed ai tentennamenti, che nel caso di Alexandre Pato sono costati nello spazio di qualche mese una ventina di milioni di 'bagno', il Milan stavolta vuole essere veloce e deciso nel fare cassa con i propri pezzi pregiati messi sul mercato.

E così, dopo l'accordo raggiunto nella giornata di mercoledì con il Corinthians per il 'Papero' sulla base di 15 milioni (verrà ratificato dopo Capodanno), ecco avvicinarsi alla dirittura d'arrivo anche l'altra trattativa in uscita, ovvero quella che riporterà Robinho nell'amato Brasile.

Sfilatosi il Flamengo per il costo ritenuto eccessivo, Adriano Galliani annuncia a 'Globoesporte' tutta la sua fiducia nella capacità del vecchio club dell'attaccante di sborsare i 10 milioni richiesti. "Robinho? Credo nel Santos", è la secca dichiarazione del vicepresidente rossonero, raggiunto presso la spiaggia di Rio dove si trova per il duro lavoro di fine anno.

Chiaro l'intento della dirigenza di Via Turati di avere al più presto tra le mani il 'tesoretto' con cui fare la spesa a gennaio. Oltre all'attacco, ci sarà probabilmente da mettere mano al centrocampo per sostituire l'infortunato di lungo corso De Jong.

A differenza dei due brasiliani 'tristi', l'olandese è tuttavia felice di stare al Milan, come spiega dalle pagine della rivista ufficiale 'Forza Milan': "La gente che mi conosce bene sa che tipo di persona sono e che tipo di calciatore sono. Negli ultimi 2-3 anni si sono dette e scritte tante cose negative sul mio conto: spesso i media creano un personaggio, un'immagine che non sempre corrisponde alla realtà. Io cerco di non dare peso a queste cose".

"Ruolo preferito? Nell'Ajax ho fatto anche il centrocampista offensivo e all'occorrenza ala, al City invece sono diventato un mediano difensivo. Il ruolo che mi si addice di più è quello che ricopro adesso al Milan, centrocampista davanti alla difesa".

Sullo stesso argomento