thumbnail Ciao,

Durante la recente trattativa che ha portato al rinnovo di Messi con il Barcellona sarebbe arrivata sul tavolo una principesca offerta proveniente direttamente dalla Russia.

Lionel Messi stupisce sempre, in campo e fuori. Il talento argentino, fresco di rinnovo fino al 2018 con il Barcellona, proprio durante la trattativa con i blaugrana, avrebbe infatti opposto un deciso diniego ad un'offerta da trenta milioni di euro all'anno per tre anni, proveniente da un non meglio precisato club russo.

L'indiscrezione, riportata oggi dal 'Mundo Deportivo', ha dell'incredibile considerando la mostruosità della cifra messa sul piatto, con i russi che sarebbero stati pronti anche a pagare al Barcellona la clausola rescissoria da duecentocinquanta milioni di euro. Messi dal canto suo avrebbe però seccamente rifiutato, allettato come sempre dalla possibilità di continuare a vincere con il pallone tra i piedi in maglia blaugrana.

La continuità e il livello di gioco espresso da questo Barcellona, così come la stabilità del club e le sue radici in Catalogna, dove è appena nato anche il suo primo figlio, Thiago, si sono dunque rivelate più forti di ogni richiamo economico.

Il campionato russo oltretutto non è di certo nell'elite del calcio mondiale, per non parlare del clima rigido o delle difficoltà legate alla lingua che l'argentino avrebbe certamente incontrato a quelle latitudini.

Il padre di Messi, destinatario della milionaria offerta,
ha dunque utilizzato il tutto solo per velocizzare i tempi e portare a casa in pochi giorni il comunque faraonico rinnovo tra il figlio e il Barcellona, vero obiettivo del ragazzo, legatosi ormai a vita ai colori blaugrana.

Sullo stesso argomento