Feste tranquille per i tifosi del Catania, Pulvirenti blinda i suoi giocatori: "Non prenderemo in considerazione offerte per i nostri gioielli, non parte nessuno"

Il presidente del Catania ha confermato di non voler cedere nessuno dei propri giocatori neanche nel mercato di gennaio, con l'ordine di non ascoltare nessuna offerta.
I tifosi del Catania possono dormire sonni tranquilli in questi giorni di festa, il presidente Antonino Pulvirenti ha infatti confermato di non avere nessuna intenzione di cedere i propri giocatori nel mercato invernale. A tal proposito è già stato dato l'ordine di non ascoltare nessuna offerta da altri club.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il patron rossazzurro ha fatto il punto della situazione per l'attuale stagione: "Tra la seconda parte della passata stagione e l'inizio di questa abbiamo fatto 49 punti, per cui si può dire che è stato un anno importante. Certo, questa squadra poteva avere una classifica diversa, abbiamo avuto una serie di disavventure arbitrali che ci hanno tolto dei punti".

Particolare riferimento a quel Catania-Juventus che fece infuriare la città di Catania: "Rizzoli si è scusato per l'errore? Ma l'errore non c'era stato, avevano fatto la scelta giusta. Comunque non voglio ripensarci, è successo qualcosa, io ho una mia idea ma è una ferita che si è chiusa da poco, non riapriamola".

Per quanto riguarda il mercato, Pulvirenti chiude ad ogni possibile cessione: "A marzo abbiamo fatto un aumento di capitale di 9 milioni di euro per sostenere un progetto tecnico e a giugno non abbiamo venduto nessun giocatore importante. Questo progetto continua e ho dato disposizione a Gasparin e Bonanno di non prendere in considerazione alcuna offerta per i giocatori del Catania, che procuratori e faccendieri stiano lontani, a gennaio non cederemo nessuno".