thumbnail Ciao,

I nerazzurri tenteranno l'assalto sia a gennaio, sia a giugno: se dovesse esserciun trasferimento, dunque, si avrà solo in estate.

Otto centri in quattordici presenze nei suoi primi mesi a Cagliari. Poi l'estate, le offerte e la permanenza. Diversamente dalla scorsa stagione, Mauricio Pinilla non attraversa un bel momento con la maglia rossoblù in quella attuale.

Appena due reti in campionato, entrambe su calcio di rigore (più quella, su azione, in Coppa Italia). Quella contro la Juventus non è servita a portare a casa un punto essenziale per la salvezza, sempre più complicata vista la questione stadio e le cinque sconfitte consecutive.

Nonostante tutto questo, però, il cileno non ha intenzione di lasciare la Sardegna. Arrivato nell'isola dopo Palermo, l'attaccante di Pulga-Lopez non abbandonerebbe mai il club per andare all'Inter, sua squadra del cuore e pretendente numero uno.

Per lo meno, non la abbandonerebbe ora come ora, vale a dire nel momento più buio. I nerazzurri tenteranno l'assalto sia a gennaio, sia a giugno: se dovesse esserci un trasferimento, dunque, si avrà solo in estate.

Il Cagliari ha bisogno di Pinilla, Pinilla del Cagliari. In futuro si vedrà. E la Beneamata, in ogni caso, dovrà sborsare parecchio per strapparlo a un Cellino innamoratissimo del suo attaccante.

Sullo stesso argomento