Lotito show a Marassi: "Preziosi non risponde al telefono, ma io lo voglio aiutare... Sto cercando di convincere Zarate, io voglio salvare il Genoa, mica questi". Che sarebbero la Samp...

il presidente biancoceleste si lascia sfuggire retroscena di mercato in tribuna al Ferraris: "Immobile? Perché no? Stasera richiamo Preziosi e facciamo il punto...".
E' un Claudio Lotito show quello che viene fedelmente riportato dall'inviato de 'Il Messaggero' che intercetta il presidente della Lazio intento a telefonare dalla tribuna del Ferraris a Enrico Preziosi durante il match vinto dai lanciatissimi biancocelesti sulla Sampdoria.

Il cellulare del numero uno del Genoa non risponde e scatta la segreteria telefonica, Lotito tuttavia svela cosa avrebbe voluto dirgli: "Io cerco di aiutarlo in tutte le maniere e questo non si fa mai trovare. Ma stasera ci riprovo perchè voglio dargli qualche altro giocatore".

Eh già, perchè Matuzalem è già sotto la Lanterna e presto il grande ex Beppe Sculli potrebbe seguirlo. Ma non solo lui. E' un altro infatti il nome 'big' sul quale Lotito si lascia andare a una rivelazione: "Sto cercando di convincere Zarate, io voglio salvare il Genoa, mica questi (riferito alla Sampdoria, ndr)".

Secondo il quotidiano romano, l'idea lotitiana - stante la svalutazione dell'argentino - sarebbe quella di proporre a Preziosi un prestito oneroso con riscatto a prezzo 'amichevole' nella prossima estate, in modo da togliersi subito dal groppone l'ingaggione da 2,5 milioni di Maurito. Il problema, appunto, è convincere il giocatore, che ritiene di poter essere la stella in una squadra di vertice all'estero e non certo lottare per la retrocessione in maglia rossoblù.

La Lazio d'altronde potrebbe prendere due piccioni con una fava, magari piazzando dentro l'operazione Zarate-Genoa una succosa contropartita tecnica, visto che un vice Klose servirebbe come il pane... "Immobile? Perché no? Stasera richiamo Preziosi e facciamo il punto. Sperando che mi risponda...".