thumbnail Ciao,

Marotta avrebbe deciso di mollare la pista legata all'ivoriano dopo il pesante inserimento di Milan e Spartak. Ritorno di fiamma per Llorente, piacciono Willian e Texeira.

Didier Drogba, si o no? Marotta, nell'acceso post partita di Parma, ha ribadito che l'ivoriano non arriverà alla Juventus, smentendo anche che sia mai esistita qualsiasi trattativa al riguardo.

In realtà i bianconeri, così come riportato da 'Tuttosport', avrebbero deciso di porre una brusca frenata all'affare soltanto nel vertice societario svoltosi lo scorso mercoledì. L'idea Drogba in corso Galileo Ferraris è nata infatti più di un mese fa, ed è stata tenuta in vita fino alla scorsa settimana tramite un agente Fifa ben addentro in simili manovre di mercato.

Vari sono stati i fattori che hanno raffreddato gli animi bianconeri sul fronte Drogba, primo fra tutti l'ostracismo mostrato dallo Shangai Shenua, club cinese attualmente propietario del cartellino dell'attaccante, e apparso poco propenso a concedere un via libera gratuito all'ivoriano. Condizione fondamentale affinchè a Torino si decidesse di puntare forte sul centravanti ex Chelsea.

Da non trascurare neppure la folta concorrenza, che potrebbe aver spaventato la Juventus. Forte infatti è stato l'inserimento nella trattativa da parte di Milan e Spartak Mosca, pronti ad offrire a Drogba un ricco triennale, a fronte del contratto di soli quattro mesi posto sul piatto dai bianconeri.

La dirigenza juventina teme insomma di ingenerare il classico meccanismo 'top player', facendo pregustare ai tifosi il grande colpo per tutto il mese di gennaio, finendo poi con il lasciarli a mani vuote al termine della sessione di mercato. Marotta allora, così come anticipato qualche giorno fa da Goal.com, starebbe provando ad anticipare di qualche mese il previsto arrivo di Llorente, bloccato ormai da mesi per giugno. L'impresa però appare davvero ai limiti del possibile, stante il complicato rapporto con i vertici societari del Bilbao.

Intanto la Juve guarderebbe con interesse anche in casa Shakhtar. Dopo la trasferta di Donetsk infatti Conte sarebbe rimasto estremamente colpito dal brasiliano Alex Texeira, capace di svolgere un enorme lavoro sporco in fase di copertura, senza perdere lucidità nella metà campo avversaria. Al momento però sul giovane talento verdeoro non risultato passi ufficiali da parte dei bianconeri, che invece starebbero monitorando con attenzione la situazione relativa all'altro brasiliano, Willian.

Il prezzo fissato dagli ucraini, trenta milioni cash, di certo spaventa però la Juventus, come di certo non sembra giocare a favore della Vecchia Signora la fortissima concorrenza del Chelsea. L'ipotesi resta comunque in piedi in vista di giugno, quando i bianconeri potrebbero anche decidere di regalarsi un pezzo di qualità da aggiungere nel già quasi perfetto mosaico composto da mister Conte.

Sullo stesso argomento