thumbnail Ciao,

Altre alternative a basso costo sono Floccari, Kozak e Bobadilla, diversi sono i discorsi legati ad Ibarbo e soprattutto a Pinilla.

Si chiude con un pareggio che, visti i risultati delle dirette concorrenti, sa di sconfitta il 2012 dell'Inter. I nerazzurri infatti, non sono andati oltre all'1-1 interno in rimonta contro il Genoa penultimo in classifica.

Un risultato che mette in luce tutti i problemi di una squadra che nelle ultime settimane ha stentato non poco e che ha visto la Juve scappare via. Il calciomercato intanto si avvicina, Stramaccioni ha già scritto la sua letterina di Natale: "Ogni organico è perfezionabile, anche il nostro. Diciamo che un vice-Milito completerebbe l'attacco, togliendo le troppe responsabilità a Livaja, poi servirebbe un centrocampista che dia le linee di passaggio, uno che ci aiuti quando giochiamo contro le squadre più chiuse".

Insomma, Stramaccioni si aspetta rinforzi importanti per il 2013 ed uno di questi potrebbe essere Marco Borriello. Inter e Genoa hanno già parlato dell'attaccante che ieri non ha giocato a San Siro per motivi disciplinari. Potrebbe essere lui il vice-Milito a patto però che l'affare sia di quelli a basso costo.

L'Inter aveva pensato a lui già nell'estate scorsa, preferendo poi mollare la presa. Di certo il giocatore ha le caratteristiche giuste per rientrare nella rosa nerazzurra, non va però dimenticato che è ancora di proprietà della Roma e che è al Genoa solo in prestito. Magari la trattativa potrebbe esser resa più semplice dal passaggio all'ombra della Lanterna di Silvestre, giocatore che a Preziosi piace molto e che a Milano sta trovando pochissimo spazio.

Altre alternative a basso costo sono Floccari, Kozak e Bobadilla, diversi sono i discorsi legati ad Ibarbo e soprattutto a Pinilla che il Cagliari valuta parecchio. Per il centrocampo, quasi sfumato Paulinho, si pensa con sempre più insistenza a Lodi del Catania.

Sullo stesso argomento