thumbnail Ciao,

Il direttore sportivo partenopeo ha anche commentato la prestazione fornita contro il Siena dalla squadra di Mazzarri.

Torna finalmente alla vittoria il Napoli che, dopo una settimana difficilissima, torna a mettere punti in cascina e a scalare la classifica. I partenopei, sono usciti vittoriosi dalla sfida di Siena nonostante una prova meno esaltante.

Il ds azzurro, Riccardo Bigon, ha così commentato la prova del Napoli attraverso i microfoni di Mediaset Premium: "Non è stata una bellissima prestazione ma abbiamo dimostrato grande compattezza. I ragazzi sono stati molto bravi e abbiamo ritrovato la vittoria dopo due turni".

Bigon è anche tornato sulla penalizzazione inflitta al Napoli: "Non dimentichiamoci che senza quel -2 oggi saremmo secondi. Io credo che non sia giusto dare penalizzazioni durante il campionato, farlo in estate è una cosa, a torneo in corso è un'altra. E' questa una cosa che andrà poi risolta nelle sedi opportune. I tempi della giustizia? Inutile parlarne qui, ci vorrebbe mezz'ora, ci sono le sedi opportune per farlo. Di certo le regole sono vecchie di 60 anni e vanno riviste, qui si danno punti di penalità che possono valere milioni di euro".

Infine un accenno al mercato: "In difesa abbiamo cinque giocatori per tre posti, qualcosa per carenza a livello numerico andrà fatta per forza. In attacco ci piace Bobadilla, ma dobbiamo stare attenti a prendere giocatori che arrivano dall'estero, sarebbe preferibile qualcuno che è già pronto e conosce il campionato. Vargas? Il suo discorso è diverso rispetto a quello di Insigne, lui viene da un calcio totalmente diverso e deve imparare alcune cose".

Sullo stesso argomento