thumbnail Ciao,

La metafora di Mario Gobbi, patron del club paulista: "C'è l'interesse ma bisogna andare avanti con calma. Quando è il momento di trattare, contano solo i soldi".

Un corteggiamento in piena regola, fatto di frasi sussurrate, appuntamenti, proposte più o meno indecenti: il Corinthians vuole mettere le mani su Alexandre Pato, identificato come il regalo perfetto col quale la festeggiare la conquista del Mondiale per Club.

Il presidente del 'Timao' Mario Gobbi, a margine del sorteggio dei gironi della Coppa Libertadores, ha ammesso che la sua missione è entrare nel cuore del numero 9 del Milan: "Siamo ancora in una fase embrionale, è come far innamorare una donna. Primo si sonda il terreno, scopri dove abita, il suo numero di telefono, parli con le sue amiche, vedi cosa le piace, se è interessata. Dopo la inviti a cena e, se è il caso, organizzi altri appuntamenti per avere successo. E quando scoppia l'amore diventa la tua fidanzata e la porti a casa. Ogni cosa a suo tempo".

L'intenzione del Corinthians è quella di andare fino in fondo: "C'è stato un sondaggio, c'è l'interesse ma bisogna andare avanti con calma - ha spiegato il patron del club brasiliano - Non posso parlare per il Milan ma se la trattativa andrà in porto, ottimo".

Nessuna metafora invece per la situazione di Paulinho, accostato all'Inter: solo una netta chiusura. "Il nostro ciclo è da luglio a luglio e fine alla fine della prossima Libertadores non partirà nessuno. Vedremo invece chi arriverà".

Sullo stesso argomento