thumbnail Ciao,

L'argentino, dopo il rifiuto di rispondere alla convocazione per la gara con l'Inter, è ormai ai margini. Intanto la punta calabrese pare intenzionata ad ignorare le offerte...

Attaccanti che vanno, attaccanti che restano. Tra la Lazio e Mauro Zarate sembra ormai finita. La mancata risposta dell'argentino alla convocazione per il match con l'Inter - particolare svelato ieri da Petkovic in conferenza-stampa - ha soltanto accelerato le cose. Maurito verrà ceduto presto al migliore offerente.

Il problema è che al momento di potenziali acquirenti non c'è nemmeno l'ombra. L'argentino guadagna tanto (oltre 2 milioni netti a stagione) e non si può certo dire che sia una garanzia, nè per continuità di rendimento nè soprattutto a livello psicologico. Il presidente Lotito non sembra prendere in considerazione l'idea del prestito, ma servirà comunque un'offerta vantaggiosa per lasciar partire il bizzoso giocatore.

Chi invece sta scalando posizioni in casa biancoceleste, e alla fine potrebbe tranquillamente rimanere, è Sergio Floccari. Oggi contro il Siena l'attaccante calabrese partirà dal 1' in coppia con Kozak (8 goal in due in Europa League) e avrà un'ulteriore occasione per dimostrare di essere da Lazio.

"Lo vuole mezza serie A", ha rivelato Lotito, ma Floccari pare intenzionato a giocarsi le sue carte nella Capitale. Le sue estimatrici (Napoli, Palermo, Torino, Genoa) dovranno dunque rassegnarsi?

Sullo stesso argomento