thumbnail Ciao,

Si accresce sempre più la schiera di estimatori per il rampante attaccante rossonero, per il quale il tecnico dell'Arsenal farebbe carte false. Ma Galliani pensa alla 'reunion'...

Due considerazioni/idee sono d'attualità in queste ore in casa Milan, intimamente intrecciate: fare cassa pesantissima non già con una ma con due cessioni dei pezzi pregiati (da qua l'imminente viaggio d'affari, camuffato da vacanza, di Adriano Galliani in Brasile) e poi piazzare tutto il 'cucuzzaro' (tra incassi per i cartellini di Robinho-Pato e risparmio sugli ingaggi) sul sogno di riportare Mario Balotelli in Italia per affiancarlo a Stephan El Shaarawy.

La prima parte del 'progetto' già viaggia, grazie all'opera di distruzione del rapporto con il Manchester City portata avanti dal giocatore (consigliato all'uopo dal solito Mino Raiola): le parti sono davvero ai ferri corti, come si vede anche dalla battaglia legale per il pagamento della pesantissima multa di 400mila euro, ed anche Roberto Mancini sembra davvero stanco delle mattane dell'ex interista.

Secondo molti, l'ambiente Milan - e soprattutto la vicinanza con una testa 'quadrata' come quella di El Shaarawy - sarebbero fattori ideali per far definitivamente esplodere e mettere la testa a posto a Balotelli. Da un punto di vista tecnico, poi, i due si completerebbero alla perfezione, e già adesso c'è chi ritiene che SuperMario sarebbe quello che ci guadagnerebbe di più.

Secondo, infatti, una inchiesta della 'Gazzetta dello Sport', sono già in netta maggioranza coloro che ritengono il 'Faraone' più forte di Balotelli. E si tratta di gente ben autorizzata a parlarne con cognizione di causa, come bomberissimi del calibro di Di Natale e Gilardino, la cui opinione è identica: "Balotelli è forte, ma El Shaarawy ha qualcosa in più".

Ed anche Oltremanica, il giovane italo-egiziano partito a palla in questo campionato è parecchio apprezzato, come dimostrano le recenti parole di Arsene Wenger, uno che di talenti se ne intende... "El Shaarawy è giovane, veloce, molto tecnico. La sua filosofia di gioco si sposa perfettamente con la mia. Sarebbe perfetto per il mio impianto di gioco - spiega il tecnico dell'Arsenal con un luccicchio negli occhi - ma non credo che lo prenderemo a gennaio, non c'è alcuna trattativa a riguardo".

Anche perchè il buon Galliani ha sicuramente altri progetti...

Sullo stesso argomento