thumbnail Ciao,

Giovani e meno giovani, tutti sotto gli occhi di Raiola: "Balotelli rimane al City, Robinho al Milan. Mario mi ha chiesto di tornare in Italia due anni fa, poi più niente..."

L'agente di Supermario ha parlato al termine della sfida vinta dai rossoneri contro la Reggina. "Non sono padrone dei sogni di Berlusconi, Weiss pronto per una big".

Tanti giovani di cui parlare in quel di San Siro. Mino Raiola, agente dei vari Ibrahimovic, Balotelli e compagnia, ha parlato al termine della gara vinta dal Milan contro la Reggina per 3-0. In goal anche M'Baye Niang, al suo primo centro rossonero.

"Simile a Balotelli? Nessuno credo si assomigli, è un giocatore che ho visto dal vivo per la prima volta stasera e si vede che ha qualcosa di particolare. Mario è ancora lì dove sta e starà ancora lì al City, io non sono padrone dei sogni di Berlusconi.

Poca continuità? La sfida è quella di poter diventare titolare sempre, ogni volta che gli si dà una maglia importante, il piedino ce lo mette sempre. Qualcosa deve migliorare, deve sentire fiducia, è un lavoro in progress. Due anni fa ha chiesto di tornare in Italia,ma passato il periodo negativo non l'ha più fatto".

Si parla di Robinho, su di lui il Santos: "In tv non parlo mai di questo, stiamo vedendo che offerte ci sono dal Brasile. Al Milan credo sia fondamentale, per questo non ha considerato le proposte arrivate finora". Conclusione per Vlad Weiss del Pescara: "Lui al Milan? E’ un giocatore pronto per le grandi piazze...".

Sullo stesso argomento