thumbnail Ciao,

Intanto, vista la probabile squalifica di Paolo Cannavaro, il sostituto potrebbe arrivare dall'Inter: si tratta di Matias Silvestre, ormai ai margini del progetto nerazzurro.

Il PSG lo corteggia, sognando di riproporre l'accoppiata con l'argentino Ezequiel Lavezzi. Ma Marek Hamsik non ha alcuna intenzione di lasciare Napoli e il Napoli, e lo dice chiaramente, come riporta oggi 'Il Corriere dello Sport'.

"Non mi occupo di certe situazioni. - ha spiegato lo slovacco - Ascolto e leggo anche io, sì, ma non ne so nulla. Tra l'altro, ho un contratto con il Napoli di cinque anni e sono assolutamente soddisfatto e completamente felice: la società e la squadra stanno crescendo sempre più, giochiamo bene e non vedo alcuna ragione di considerare l'ipotesi di un cambiamento".

Una dichiarazione d'amore del giocare alla città e alla squadra che suona anche come una scelta di vita. Hamsik è totalmente identificato nella realta napoletano e nel tessuto sociale che vive sin dal 2007 con la compagna Martina e i figli, Christian e Lucas. Entrambi, peraltro, nati a Napoli, anzi a Castelvolturno, a due passi dal centro sportivo e dalla casa immersa nel verde, in un parco-oasi del Villaggio Coppola.

Così la testa resta al campionato e agli obiettivi di questa stagione, che la sconfitta di San Siro contro l'Inter non ha intaccato. "Siamo già proiettati su Bologna e Siena: partite difficili che, però, potrebbero darci la possibilità di stare ancora in alto prima della pausa. - ha detto il centrocampista - Sul piano personale, quest'anno ho trovato maggiore continuità, mentre dal punti di vista dei goal ho sempre detto che spero di arrivare in doppia cifra".

Lo Scudetto resta per Hamsik un traguardo concreto. "Vedremo in primavera come sarà la classifica. - ha dichiarato - La Juve è sicuramente la squadra più forte e anche la favorita, però noi vogliamo restare ai vertici quanto più possibile e puntare al massimo. La nostra forza è di avere una macchina rodata, sono più di tre anni che lavoriamo con Mazzarri. Tra l'altro, non credo che siamo più deboli dell'Inter, una squadra che lotta regolarmente per lo scudetto".

Senza dimenticare le due coppe. "L'obiettivo è andare più avanti possibile anche in Coppa Italia e in Europa League. - ha affermato lo slovacco - Tutte le competizioni meritano il massimo impegno. Bisogna sempre giocare per vincere".

Intanto gennaio si avvicina e il ds Bigon e il presidente De Laurentiis cominciano a pensare al mercato. Vista la probabile squalifica di Paolo Cannavaro per Scommessopoli, urge un rinforzo in difesa. La società azzurra starebbe pensando seriamente, in questo senso, a Matias Silvestre dell'Inter, visto che l'italo- argentino è ormai ai margini del progetto del club nerazzurro.

Secondo 'Tuttosport', il patron azzurro avrebbe così approfittato dell'incrocio di campionato di domenica scorsa per chiedere a Moratti: "Si può discutere di Silvestre?". E il suo collega avrebbe aperto alla trattativa. L'ingaggio, un milione e mezzo di euro all'anno, è alla portata delle casse napoletane. Così si punterà ad averlo in prestito fino a giugno, magari con diritto di riscatto.

L'operazione sembra accessibile, purché i nerazzurri non si impuntino e pretendano di inserire un'opzione per Hamsik per la prossima stagione.

Sullo stesso argomento