thumbnail Ciao,

I bianconeri devono trovare un sostituto del ghanese, che a gennaio partirà per la Coppa d'Africa: Peluso, Armero e Kolarov i nomi sulla lista di Marotta.

Non solo punte sul taccuino di Beppe Marotta in vista delle prossime sessioni di mercato: la Juventus ha già chiara la lista degli obiettivi da centrare a gennaio e giugno per rinforzare il pacchetto arretrato, numericamente e qualitativamente.

Alla riapertura delle liste la priorità sarà quella di trovare un terzino di sinistro di spinta che possa sostituire Kwadwo Asamoah, uno dei punti di forza della Juve di quest'anno: il ghanese risponderà alla chiamata della propria Nazionale per la Coppa d'Africa e rischia di star fuori fino alla prima decade di febbraio. De Ceglie non convince appieno Conte, che ha chiesto alla società di inserire in rosa un altro mancino.

La pista più percorribile, come sottolineato anche dal 'Corriere dello Sport', è quella che porta a Federico Peluso, destinato a lasciare l'Atalanta a gennaio. Gli orobici hanno provveduto a trovare l'erede del terzino romano già la scorsa estate, prelevando Brivio dal Lecce, e sono disposti a trattare la sua cessione. Rappresenta l'ipotesi low-cost per i bianconeri, che vantano per giunta ottimi rapporti con i bergamaschi, dai quali nei mesi scorsi hanno prelevato Padoin e Gabbiadini.

Altro pallino juventino, da tempo, è il colombiano Armero, che a Udine quest'anno sta avendo un rendimento inferiore alle aspettative. Anche qui l'interlocutore è ben noto: il doppio colpo Asamoah-Isla ha rappresentato il fiore all'occhiello della campagna acquisti della Juventus della scorsa estate e di Armero Marotta ha già parlato in passato con Pozzo. Ai friulani potrebbe interessare la seconda metà di Pasquato, attualmente in prestito al Bologna ma in comproprietà proprio tra Juventus e Udinese.

Più difficile invece convincere il Manchester City a trattare, a cifre abbordabili, la cessione di Kolarov, che non è contentissimo del minutaggio che Mancini gli ha concesso finora. Madama resta alla finestra in attesa di segnali incoraggianti.

Per giugno invece le manovre bianconere sono orientate verso un difensore centrale che possa rappresentare un'alternativa e non una riserva. La scelta è ricaduta da tempo su Salvatore Bocchetti, il cui contratto con il Rubin Kazan scadrà nel dicembre del 2013. L'ex genoano potrebbe liberarsi a un prezzo contenuto e sembra che Marotta, come rivelato da 'Tuttosport', abbia già trovato l'intesa sia col giocatore che col club russo.

L'alternativa è l'argentino Campagnaro del Napoli, che si libererà a parametro zero a giugno: sul difensore azzurro però è in netto vantaggio l'Inter, anche se Marotta e Paratici, che conoscono bene Hugo avendolo avuto alla Sampdoria, non mollano la presa.

Sullo stesso argomento