thumbnail Ciao,

Fonti vicine all'allenatore jesino rivelano: "Roberto ha mangiato molta mer… per Balotelli. Gli ha dato tantissimo". Ma la cessione è difficile, costa troppo...

Se anche Roberto Mancini si è arreso davanti alla impossibilità di gestire un potenziale campione come Mario Balotelli e riuscire a 'domare' le sue mattane, beh, forse l'impresa è davvero più ardua di quanto facesse pensare l'incedere dell'età del ragazzo verso la maturità.

Dall'Inghilterra arrivano voci che descrivono il tecnico del Manchester City come letteralmente furioso - oltre che deluso - per la condotta in campo e fuori del suo (forse ex) 'protetto'.

Mancini di pazienza ne ha avuto davvero tantissima, esponendosi non poco per Mario contro tutto e tutti, soprattutto contro un'opinione pubblica fin da subito pronta a sparare ad alzo zero sull'ex nerazzurro. Persone vicine a lui dicono: "Roberto ha mangiato molta mer… per Balotelli. Gli ha dato tantissimo", racconta la 'Gazzetta dello Sport'.

Il problema è che la quotazione di Balotelli resiste, ma di fatto gli acquirenti per lui non ci stanno, sia per il costo che per la pessima fama che ormai lo accompagna. In Inghilterra il terreno ormai è bruciato, le big di Spagna non sanno che farsene, il Bayern ha uno stile che più opposto non si può.

Restano l'onnipresente Psg - ma indizi in quella direzione non ce ne sono - e soprattutto Milan ed Inter, per le quali tuttavia l'ostacolo economico sembra davvero insormontabile.

Sollecitato su un possibile scambio con El Shaarawy che 'abbatta' il costo, Adriano Galliani è peraltro netto: "Giuro che non ci sarà nessuno scambio. Finisce con El Shaarawy che resta al Milan...Teniamo i nostri e sopperiremo all'assenza di De Jong".

Sullo stesso argomento